Cronaca Borgo Molara / Via Aquino Molara, 8

Boato nella notte sveglia la Molara, bruciata la saracinesca di una tabaccheria

Un incendio, con ogni probabilità di origine dolosa, ha danneggiato la tabaccheria Gorgone. I residenti hanno raccontato di aver udito un "botto". Non è chiaro se si sia trattato di una bomba carta o di un bidone pieno di benzina. Indaga la polizia

Le fiamme sono state spente già da qualche ora ma la puzza di bruciato nel quartiere è ancora forte. Un incendio è scoppiato danneggiando questa notte la saracinesca della tabaccheria Gorgone di via Aquino Molara. A svegliare i residenti nel cuore della notte - come da loro raccontato - un forte boato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia per chiarire cosa abbia provocato il rogo che, con ogni probabilità, sarebbe di origine di dolosa.

Questa mattina nel quartiere, davanti a botteghe e negozi, non si parla d'altro. Tutti però tutti preferiscono non esprimersi sull'accaduto. La gente passa - a piedi, in auto o a bordo di una bici elettrica - e getta l’occhio sulla rivendita che oggi è rimasta chiusa. Qualcuno parla di una bomba carta, qualcun altro di un bidone pieno di benzina. Di certo è stato avvertito un botto che lascerebbe intendere che le fiamme siano state precedute da un'esplosione.

Gli investigatori hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso i responsabili all'opera o il mezzo utilizzato prima per raggiungere la tabaccheria e poi per fuggire. L'anno scorso il titolare della rivendita aveva denunciato un altro episodio inquietante avvenuto nella notte tra il 5 e il 6 ottobre. Qualcuno aveva esploso alcuni colpi di pistola contro la saracinesca. Tanto che, tutt'oggi, si notano le tre fasce che sono state sostituite per rimuovere quelle bucate dai proiettili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boato nella notte sveglia la Molara, bruciata la saracinesca di una tabaccheria

PalermoToday è in caricamento