rotate-mobile
La sentenza di primo grado / Termini Imerese

Crac Blutec, condannato Ginatta: dovrà anche risarcire la Regione siciliana con 16 milioni di euro

L'imprenditore aveva acquisito l'ex stabilimento Fiat di Termini per farne un nuovo polo di produzione di auto elettriche e aveva ricevuto un finanziamento pubblico svanito nel nulla

Per i giudici di primo grado Roberto Ginatta è il solo colpevole del crac della Blutec di via Ferrero a Rivoli, che aveva acquisito lo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, nel Palermitano, che sulla carta sarebbe dovuto diventare un nuovo polo di produzione di auto elettriche e per questo aveva ricevuto un finanziamento pubblico che è svanito nel nulla.

L'imprenditore 75enne di Fiano, dove aveva una gigantesca villa che era stata sequestrata nel 2021 nel corso delle indagini, è stato condannato a sette anni di carcere nel processo per malversazione, riciclaggio e bancarotta fraudolenta che si è concluso ieri, lunedì 28 novembre 2022, in tribunale a Torino.  

Il collegio presieduto dal giudice Paolo Gallo ha invece assolto il figlio Matteo "per non avere commesso il fatto" e la storica segretaria Giovanna Desiderato "perché il fatto non sussiste". Per Ginatta senior sono stati disposti anche la confisca di beni per 15 milioni, l'interdizione perpetua dai pubblici uffici, il divieto di guidare imprese per i prossimi cinque anni e risarcimenti di 41 milioni alla società Blutec, di 16 milioni alla Regione siciliana e di sei milioni al fallimento della società Metec, che controllava la Blutec.

Nel corso del processo l'accusa è stata sostenuta dai pm Laura Longo, Francesco Pelosi e Vito Destito della procura di Torino (che avevano chiesto la condanna dei tre imputati, arrestati dalla guardia di finanza nel giugno 2020, rispettivamente a nove, cinque e due anni e otto mesi), mentre l'imprenditore condannato è stato difeso dagli avvocati Michele Briamonte e Nicola Menardo dello studio Grande Stevens, il figlio dall'avvocato Luigi Chiappero e la segretaria dall'avvocato Stefania Nubile. Blutec e Metec sono state rappresentate dagli avvocati Simona Grabbi, Nicolò Ferraris e Filippo Gabriele.

Fonte: TorinoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Blutec, condannato Ginatta: dovrà anche risarcire la Regione siciliana con 16 milioni di euro

PalermoToday è in caricamento