Bimbo di 18 mesi in overdose di coca Fermata dalla polizia la madre

Il piccolo è stato portato in ospedale dal nonno ed è ricoverato in rianimazione. Sul suo corpo percosse e bruciature da sigaretta. Agenti al lavoro per chiarire la vicenda

Un bimbo di 18 mesi, in overdose di cocaina con segni di percosse e bruciature da cicche di sigaretta in tutto il corpo, ricoverato in rianimazione all'Ospedale dei Bambini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il piccolo è stato portato in ospedale ieri dal nonno. La polizia ha fermato la madre, una donna di 25 anni, tossicodipendente. Al momento è accusata soltanto di maltrattamenti. Gli inquirenti stanno cercando di capire come il bambino abbia assunto la droga e hanno interrogato il convivente della venticinquenne. I due vivono tra il quartiere storico Ballarò e Bagheria.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

Torna su
PalermoToday è in caricamento