Bimbo di 18 mesi in overdose di coca Fermata dalla polizia la madre

Il piccolo è stato portato in ospedale dal nonno ed è ricoverato in rianimazione. Sul suo corpo percosse e bruciature da sigaretta. Agenti al lavoro per chiarire la vicenda

Un bimbo di 18 mesi, in overdose di cocaina con segni di percosse e bruciature da cicche di sigaretta in tutto il corpo, ricoverato in rianimazione all'Ospedale dei Bambini.

Il piccolo è stato portato in ospedale ieri dal nonno. La polizia ha fermato la madre, una donna di 25 anni, tossicodipendente. Al momento è accusata soltanto di maltrattamenti. Gli inquirenti stanno cercando di capire come il bambino abbia assunto la droga e hanno interrogato il convivente della venticinquenne. I due vivono tra il quartiere storico Ballarò e Bagheria.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento