Cronaca

"L'assalto" dei maturandi al vaccino, Benedetta che arriva prima dell'Asp: "Volevo essere sicura di farcela"

Benedetta frequenta l'ultimo anno di un corso serale all'istituto Piazza e, per essere certa di ricevere la sua dose del vaccino, si è presentata in piazza Castelnuovo prima ancora del personale medico. Faraoni: "Larga partecipazione dei giovani, non hanno badato a limiti e condizioni"

Benedetta mentre le viene iniettato il vaccino

Ha atteso che venisse montato l’ambulatorio mobile, la struttura dedicata all’anamnesi e quella per il rilascio delle certificazioni. Poi, alle 9 in punto, ha ricevuto il vaccino Jannsen monodose. "Volevo essere sicura di potermi vaccinare, sono veramente felice e spero che tutti possano farlo in maniera tale che si possa presto riprendere una vita normale". A dirlo è Benedetta, studentessa dell’ultimo anno del corso serale dell’istituto professionale Pietro Piazza a indirizzo enogastronomico. Questa mattina alle 7 era già in piazza Castelnuovo, al Politeama, quando gli operatori dell’Asp sono arrivati per allestire i gazebo per la vaccinazione.

Benedetta è stata la prima delle decine di giovani che hanno approfittato dell’iniziativa organizzata dall’Asp, d’intesa con la Prefettura nell’ambito delle manifestazioni a margine della Festa della Repubblica. “C’è stata una larga partecipazione di maturandi. I giovani, nel loro spirito esuberante, non hanno badato a limiti o condizioni sulla tipologia di vaccino, purché potessero riconquistare la libertà”, ha sottolineato il direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni.

Mentre in Piazza Castelnuovo, medici ed infermieri dell’Asp vaccinavano i giovani, all’interno del Teatro Politeama due “colleghi” ricevevano l’onorificenza di “Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana”. Sono i medici Loredana Curcurù (già girettore del Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Palermo, in quiescenza dal primo maggio scorso) e Vincenzo Prestianni. “Sono onorificenze che onorano l’intera Asp – ha detto Daniela Faraoni – è stato riconosciuto il grande impegno di due eccellenti professionisti che emblematicamente rappresentano la dedizione e lo spirito di abnegazione di tutti gli operatori dell’Asp, coinvolti dal mese di febbraio dello scorso anno nella lotta alla pandemia”.

Nella foto in basso, da sinistra, Loredana Curcuru?, Daniela Faraoni e Vincenzo Prestianni.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'assalto" dei maturandi al vaccino, Benedetta che arriva prima dell'Asp: "Volevo essere sicura di farcela"

PalermoToday è in caricamento