Cronaca

In aumento i furti di energia elettrica Diminuiscono i reati ambientali

Ecco i numeri del 2011 delle tante azioni preventive e repressive organizzate e coordinate dai carabinieri guidati dal comandante Teo Luzi. I cittadini denunciano di più (+57%), crescono gli arresti per mafia

La sala operativa dei carabinieri

In aumento il fenomeno dei furti di energia elettrica, diminuisce l'abbandono di rifiuti. E, cosa molto importante, i palermitani denunciano di più. Ecco cosa emerge dando un'occhiata ai dati relativi al 2011 dell'attività dei carabinieri. E’ stato un anno di grandi traguardi e grandi numeri quello trascorso da poco meno di un mese per i militari di Palermo. A partire dall’attività preventiva, ovvero i controlli effettuati sulle auto vetture: nel 2011, infatti sono state eseguite 95.998 pattuglie nel corso delle quali sono state identificate 546.515 persone e controllati 339.128 veicoli, le contravvenzioni contestate sono state 27.774 per un importo di 5.331.738 euro.

Per quel che riguarda l’attività repressiva, invece, 1805 sono state le persone arrestate principalmente per furti, rapine, droga, ricettazione,  truffe, mentre  110 sono state le persone arrestate per  reati ambientali connessi all’emergenza rifiuti ( - 44% rispetto al 2010 quando gli arresti erano stati 195) e altre 157 sono state denunciate in stato di libertà. Per quel che riguarda, invece, i reati di mafia 131 persone sono state arrestate per reati associativi. Il valore si innalza del 54% rispetto al 2010 quando gli arrestati erano stati 85. In totale sono stati sequestrati 134 milioni di euro in beni strappati a “Cosa nostra”.

Un dato in incremento invece, è quello legato ai furti di energia elettrica. Aumentano del 14% gli arresti per furti (97 contro gli 85 del 2010) ma soprattutto le denunce + 57% rispetto a due anni fa. Per quel che riguarda, infine, i reati legati agli stupefacenti: 416 sono state le persone arrestate per reati di droga di cui 21 minori mentre i “segnalati” per detenzione e consumo di droga sono stati 1265. Sono stati in totale 79 i chili di sostanza stupefacente sequestrata. Inoltre sono state sequestrate piantagioni di cannabis indica, per un complessivo di 2.009  piante.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In aumento i furti di energia elettrica Diminuiscono i reati ambientali

PalermoToday è in caricamento