Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Al Barbera coi biglietti dei morti, la truffa per andare allo stadio: condannati 2 bagarini

Nel processo in abbreviato due anni e mezzo per Andrea Pellicano e un anno a suo fratello Antonino. Del tutto scagionato dalle accuse Massimo Falcone. Sarebbero stati falsificati almeno 4 mila biglietti per assistere alle gare senza pagare o con delle riduzioni

Un frame di un'intercettazione

Allo stadio sarebbero andati proprio tutti, compresi i morti e bambini non ancora nati. Questo era emerso da un'indagine della guardia di finanza su una maxitruffa messa a segno con biglietti falsi per permettere ai tifosi di entrare senza pagare o con degli sconti consistenti. Adesso il gup Guglielmo Nicastro ha condannato due bagarini e ne ha assolto un terzo.

Nello specifico, il giudice - che ha processato gli imputati con il rito abbreviato - ha condannato Andrea Pellicano a due anni e mezzo e suo fratello Antonino a un anno. Del tutto scagionato dalle accuse invece Massimo Falcone, soprannominato "Miccoli". L'imbroglio, come ricostruito dal sostituto procuratore Andrea Fusco, sarebbe avvenuto durante i campionati 2015-2016 e 2016-2017, quando il Palermo era in serie A. Sarebbero stati falsificati almeno quattromila biglietti, consentendo ad altrettanti spettatori di assistere alle gare senza pagare o con delle riduzioni, perché intestati ad over 60 (in diversi casi già deceduti) o a bambini (alcuni risultavano nati il giorno prima della partita). Dalle indagini condotte a febbraio di due anni fa, nel business sarebbero stati coinvolti bagarini, tifosi e diversi titolari di ricevitorie, anche della provincia.

Altri sei imputati, Michele Fiaschetto, Vito e Antonio D'Angelo, Dario e Martina Randazzo, nonché Francesco Puglisi hanno patteggiato la pena, mentre per altri cinque è in corso il dibattimento. Si tratta di Pasquale Minardi, leader ultrà del "Curva Nord Inferiore", del suo presunto braccio destro, Vincenzo Gulizzi, detto "il modello", Michele Di Franco, Giuseppe Scavone e Francesco Paolo Di Lorenzo.
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Barbera coi biglietti dei morti, la truffa per andare allo stadio: condannati 2 bagarini

PalermoToday è in caricamento