Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Biglietti contraffatti, Amat e Comune scelgono la linea dura: "Pronti a costituirci parte civile"

Lo annunciano il presidente dell'ex municipalizzata, Antonio Gristina, e il sindaco Leoluca Orlando. "Ogni danno economico all'azienda incide su lavoratori e collettività", dice il primo cittadino. Mano tesa all'autorità giudiziaria: "Anomalie subito denunciate"

Il presidente dell'Amat Gristina

Comune e Amat si costituiranno parte civile nel caso in cui dalle indagini della Guardia di finanza sulla contraffazione dei biglietti dei bus scaturisse un processo. Lo annunciano il sindaco Leoluca Orlando e il presidente della società di via Roccazzo Antonio Gristina. 

TRUFFA ALL'AMAT: 4 DIPENDENTI INDAGATI

“E’ nostro compito, mio e del consiglio di amministrazione che presiedo, - dice Gristina - porre in essere forme di verifica e controllo della corretta attività dell'azienda, così come di possibili comportamenti che possono danneggiarne l'operatività. Ovviamente è anche nostro compito e dovere denunciare all’autorità giudiziaria ciò che riteniamo anomalo nello svolgimento a seguito di tali verifiche. Lo facciamo per tutelare l’azienda e la collettività”. In azienda il campanello d'allarme sulla possibile contraffazione dei biglietti era già suonato, tanto che l'azienda da tempo si è mossa per introdurre ticket a banda magnetica. E non solo: come aggiunge Gristina per "prassi consolidata, al primo segnale di anomalia scattano le denunce".

"E’ una maniera di reagire a situazioni o fatti che destano perplessità, causa di danni economici per l’Amat. Spetta poi all’autorità giudiziaria stabilire se le nostre segnalazioni meritano di essere approfondite. Al momento, attendiamo con fiducia lo sviluppo delle indagini, fermo restando, come sempre, la nostra completa collaborazione con le forze dell’ordine a cui vanno i nostri ringraziamenti". Sulla stessa scia il sindaco Orlando, che conclude: "Il Cda dell'Amat e l'amministrazione comunale hanno fornito all'autorità giudiziaria elementi di valutazione e informazioni per quanto di propria competenza, nella consapevolezza che ogni danno economico apportato all'azienda è un danno per i lavoratori e per tutta la collettività. E' ovvio che il Comune e l'azienda si costituiranno parte civile in qualsiasi eventuale procedimento dovesse scaturire da questo come da altre attività di indagine nate dalla lodevole vigilanza che il Cda opera sul corretto andamento dell'Amat".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biglietti contraffatti, Amat e Comune scelgono la linea dura: "Pronti a costituirci parte civile"

PalermoToday è in caricamento