"Ha abusato di un'alunna di 14 anni", la Procura chiede la condanna per un ex bidello

L'episodio sarebbe avvenuto nel 2015 in un istituto tecnico della periferia. L'uomo che oggi ha 70 anni ed è in pensione, avrebbe trascinato con la forza la ragazzina in uno stanzino e l'avrebbe palpeggiata. Lei però gli avrebbe dato un calcio e sarebbe riuscita a fuggire. Il pubblico ministero invoca 6 anni di carcere

L'avrebbe spinta in uno stanzino della scuola e l'avrebbe palpeggiata, cercando di andare oltre e ripetendole "tu mi fai impazzire". Il sostituto procuratore Federica La Chioma ha chiesto la condanna a 6 anni di carcere per Giuseppe Cracchiolo, ex bidello di un istituto tecnico della periferia, che è accusato di violenza sessuale su un'alunna che, all'epoca dei fatti, aveva appena 14 anni. Il processo, che si sta svolgendo davanti alla seconda sezione del tribunale, è ormai alle battute finali e l'imputato, che oggi ha 70 anni ed è ormai in pensione, ha sempre respinto le accuse.

La vicenda risale al marzo del 2015. La studentessa, durante una lezione, aveva chiesto all'insegnante il permesso di andare in bagno. Una volta uscita dalla classe, però, sarebbe incappata nel bidello che - a suo dire - l'avrebbe trascinata con la forza in uno stanzino, avrebbe bloccato la porta con un piede e poi l'avrebbe toccata. Lei si sarebbe difesa e, dopo avergli dato un calcio, sarebbe riuscita a scappare.

Una volta tornata in classe, sia il docente che i compagni di classe si sarebbero accorti che la giovane non stava bene. Dopo averla incalzata con una serie di domande, la quattordicenne (oggi maggiorenne) aveva raccontato ciò le sarebbe appena accaduto. La preside dell'istituto tecnico aveva deciso di allontanare Cracchiolo dalla scuola, dopo che il padre dell'alunna aveva presentato una denuncia. Quando aveva comunicato la sua decisione al bidello, questi era rimasto però molto stupito e le avrebbe chiesto perché. La preside ha testimoniato durante il dibattimento che Cracchiolo avrebbe avuto un ottimo rapporto con i ragazzi, che avrebbe scherzato con loro e che mai, sin da quando nel 2000 aveva iniziato a lavorare nella scuola, si erano verificati situazioni simili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cracchiolo non è mai stato arrestato. Al momento dell'udienza preliminare, però, il pubblico ministero, oltre a chiederne il rinvio a giudizio, aveva chiesto anche l'applicazione di una misura interdittiva per 9 mesi. Il gup Walter Turturici, nel 2017, aveva accolto entrambe le istanze e così l'ex bidello era stato sospeso. Successivamente è stato trasferito in un'altra scuola e poi era andato in pensione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento