Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Bici prodotta dall'azienda di Montante esposta in aeroporto: "Va rimossa"

A lanciare l'appello alla Gesap è la Cisal. L'ex presidente di Confindustria Sicilia è stato arrestato con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione. Il segretario Colombino: "La giustizia farà il suo corso ma le cronache ci raccontano uno spaccato da subito discutibile moralmente"

"Via dall'aeroporto la bici di Montante". A lanciare l'appello è il segretario generale della Cisal Palermo Gianluca Colombino. L'ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, due giorni fa è stato arrestato con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione. La bici, prodotta dalla sua azienda, è esposta - a seguito di un accordo commerciale - in una teca nella zona imbarchi internazionali dello scalo palermitano.

"Una scelta - afferma Colombino - che, alla luce degli ultimi fatti, risulta a mio avviso quantomeno inopportuna. La giustizia farà il suo corso ma le cronache giornalistiche ci raccontano uno spaccato che è, almeno moralmente, da subito discutibile e il fatto che quella bicicletta sia esposta in un aeroporto intitolato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino esige a nostro avviso provvedimenti immediati". Il segretario invita quindi la Gesap, società che gestisce lo scalo, a provvedere immediatamente alla rimozione. "Abbiamo - fanno sapere dalla Gesap - già richiesto alla società che gestisce la pubblicità per conto della ditta Montante di ritirate la teca con la bicicletta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bici prodotta dall'azienda di Montante esposta in aeroporto: "Va rimossa"

PalermoToday è in caricamento