Via Pitrè, bici imbottita di petardi che esplodono in mezzo al traffico: 4 denunciati

Dopo un giro sui social le immagini sono arrivate ai carabinieri. Adesso in quattro dovranno rispondere del reato di accensione ed esplosioni pericolose. Uno di loro è indagato anche per oltraggio per aver dato del "cor****" al Sindaco

In barba all’ordinanza del sindaco sul divieto di utilizzare fuochi d’artificio hanno riempito il cestello di una bici con una “fontana”, sparando i botti mentre uno di loro pedalava in mezzo al traffico di via Pitrè. I carabinieri della stazione Altarello di Baida hanno denunciato quattro palermitani di età compresa fra i 30 e i 63 anni ritenuti responsabili, in concorso, del reato di accensione ed esplosioni pericolose.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le immagini della bici imbottita di petardi | Video

Per giorni la loro “bravata” ha fatto il giro dei social network e probabilmente non immaginavano che il video sarebbe arrivato alle forze dell’ordine che poi hanno contestato loro la pericolosità del gesto. L’uomo immortalato sulla bicicletta è stato inoltre denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale: poco prima di saltare in sella infatti aveva risposto a qualcuno che scherzava sull’ordinanza apostrofando pesantemente il primo cittadino (“Orlando sei un cor****”).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento