menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova vita ai libri con il baratto, nella biblioteca Tramonte la cultura si condivide

Qualche anno fa un ragioniere in pensione ha affittato un magazzino, in pieno centro storico, e messo a disposizione di tutti i suoi 5 mila testi. Oggi sono diventati più di 40 mila

I vicoli del centro storico di Palermo nascondono un piccolo tesoro per gli amanti della lettura: la biblioteca privata itinerante Pietro Tramonte. Un luogo magico in piazza Monte Santa Rosalia, angolo via Gacini, dove i libri non si comprano nè si affittano ma si barattano o si ricevono in dono come regalo di compleanno. Lo scambio non ha regole fisse. In cambio di un libro se ne possono prendere due o viceversa. I libri sono affiancati da cataloghi, elenchi telefonici, riviste e giornali. Non sono ordinati e catalogati quindi chi cerca un testo in particolare deve farlo da sè e in mezzo al caos. Fa parte del gioco. Quello di Pietro, ragioniere in pensione a cui si deve l'esistenza di questo gioiello, è un approccio libero alla cultura. Del resto un antico detto dice che la cultura rende liberi. Il libraio lo sa bene. E anche per questo ha deciso di aprire lo spazio. 

La biblioteca è nata più di tre anni fa. All'inizio lo spazio, un magazzino affittato, conteneva "solo" i 5 mila libri del suo ideatore, oggi ne conta più di 40 mila volumi. E al magazzino Pietro ha affiancato una bancarella in strada. Tantissimi i privati che hanno deciso di donare i propri libri sposando così la causa di Pietro. Ben 500 volumi sono arrivati direttamente dalla biblioteca di Alessandria, in Egitto a cui il pensionato palermitano amante della cultura ha inviato una decina di testi siciliani. Per chi volesse andare a dare una sbirciatina, la biblioteca di tutti, creata da Pietro è aperta dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 18.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento