Cronaca Politeama / Piazza Ungheria

Fiori e preghiere per Aldo, Biagio Conte rende omaggio al clochard ucciso

Il missionario laico, tornato in città dopo un lungo pellegrinaggio, si è recato sotto i portici di piazzale Ungheria: "Mai più atti così orribili". L'augurio di buona Pasqua: "Doveroso ritornare a Dio e al nostro prossimo, ricchi e poveri costruiscano un mondo migliore"

Biagio Conte ha reso omaggio ad Aldo, il clochard ucciso il 17 dicembre dello scorso anno sotto i portici di piazzale Ungheria. Dopo aver sistemato un vaso di fiori nel punto in cui Aid "Aldo" Abdellah è stato assassinato a colpi di spranga (per 25 euro), il missionario laico si è intrattenuto in preghiera "perché atti così orribili non si ripetano più".

biagio conte dorme per strada-2"Un augurio prezioso di una Pasqua di pace e di speranza - annuncia Fratel Biagio - alla Santa Chiesa, a tutti i popoli della terra, alle istituzioni, alle forze dell'ordine, alle associazioni, ai comunicatori sociali, a tutti i cittadini e a tutte le persone di buona volontà, affinché possiamo sostenere, aiutare i più poveri, i senza tetto, i disoccupati, gli immigrati, gli ammalati, i disabili, i carcerati".

Il missionario è appena tornato in città dopo un lungo pellegrinaggio: "In questo cammino appena concluso - ha detto - ho portato ovunque un profondo messaggio di pace e di speranza. Ho attraversato Francia, Spagna, Portogallo, Marocco (dal 9 ottobre al 14 aprile), ho visto tanta sofferenza, tanto disagio per i giovani, che mi preoccupano perché sono esposti a tanti pericoli. Stiamo attenti, c'è una forte disumanizzazione. E' doveroso ritornare a Dio e al nostro prossimo. Operiamo per un umanesimo più veritiero e più giusto. Ricchi e poveri insieme per costruire un mondo migliore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiori e preghiere per Aldo, Biagio Conte rende omaggio al clochard ucciso

PalermoToday è in caricamento