Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Biagio Conte, appello al Papa e Mattarella: "Non togliete la speranza ai poveri"

La delusione del missionario laico dopo avere appreso che l'ex fonderia Basile è stata venduta all'asta: "Gravi problemi, colpa della burocrazia"

Biagio Conte

L'ex fonderia Basile venduta all'asta. E Biagio Conte, il laico missionario che da anni assiste migliaia di poveri in città, lancia l'allarme. E invia un appello al Papa e a Mattarella. "Chiede umilmente a Francesco Bergoglio e al presidente della Repubblica un intervento immediato per la risoluzione dei gravi problemi che sta attraversando la Missione a causa dell’interminabile burocrazia - si legge in una nota -. Non è giusto togliere la speranza ai poveri: chiediamo la restituzione dell’ex Fonderia Basile una struttura adatta per il recupero e il reinserimento degli emarginati (barboni, alcolisti, vagabondi, immigrati, carcerati in affidamento, famiglie sfrattate) dove il Comune di Palermo nel 1995 con la posa della prima pietra si impegnò per la costruzione e l’affidamento insieme alla Regione Siciliana".

Biagio Conte, che ha "all'attivo" 27 anni di attività di volontariato a Palermo, sempre al fianco degli ultimi, continua: "Attendiamo con speranza da 15 anni il comodato d’uso dell’ex caserma aereonautica che ci impedisce l’utilizzo dell’impianto fotovoltaico donatoci dalla stessa Regione, un ritardo che si ripercuote sui più deboli, oltre alla concessione dell’edifico ex Santa Caterina accoglienza femminile, un'attesa lunga 15 anni. Confidiamo nel buon Dio e nel vostro buon cuore. Un forte abbraccio da tutti i fratelli e le sorelle della Missione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biagio Conte, appello al Papa e Mattarella: "Non togliete la speranza ai poveri"

PalermoToday è in caricamento