menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beni culturali, nel 2019 in Sicilia sequestrate 271 opere trafugate

Scavi clandestini, furti di beni culturali e contraffazione di opere d'arte: questi i fenomeni al centro dell'attività dei militari del nucleo carabinieri Tutela patrimonio culturale di Palermo nel 2019

Scavi clandestini, furti di beni culturali e contraffazione di opere d'arte. Questi i fenomeni al centro dell'attività dei militari del nucleo carabinieri Tutela patrimonio culturale di Palermo nel 2019. "La ricerca archeologica clandestina rappresenta la più grave forma di aggressione al patrimonio culturale siciliano - dicono dal comando provinciale dei carabinieri -. Nel 2019, l'attività del Nucleo Tpc ha portato al sequestro di 271 importantissimi reperti archeologici illecitamente trafugati. Per quanto riguarda i furti di beni culturali si registra una diminuzione del numero dei reati: i furti commessi, nel 2019, nell'intero territorio siciliano, sono stati 16 a fronte dei 18 dell'anno precedente. Gli obiettivi più colpiti sono stati i luoghi privati e quelli di culto".

"Per quanto riguarda l'attività di contrasto al fenomeno della falsificazione delle opere d'arte, nel corso dei controlli su siti web dedicati all'e-commerce, sono state sequestrate 13 opere contraffatte - aggiungono dal comando dei carabinieri -. Sono 316 i controlli effettuati nel 2019 nei luoghi della cultura, quali musei, archivi e biblioteche, nelle aree archeologiche e tutelate da vincoli paesaggistici, ma anche in mercatini, fiere ed antiquari che rivestono un ruolo fondamentale per contrastare la ricettazione di beni rubati. Altrettanto incisiva è stata l'azione di contrasto, svolta attraverso indagini di polizia giudiziaria, d'iniziativa o su delega dell'autorità giudiziaria, finalizzate al recupero dei beni culturali trafugati e all'individuazione dei sodalizi criminali operanti nel settore. Nel 2019, sono state denunciate in stato di libertà 47 persone e sono stati sequestrati beni culturali illecitamente sottratti per oltre 3,7 milioni. I beni recuperati sono stati riconsegnati a musei, chiese, alla Regione per garantirne la pubblica fruizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento