rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Forum sui beni confiscati, l'assessore Armao: "Quattro i progetti da finanziare con il Pnrr"

Si tratta dell'attuale sede del Dipartimento delle attività produttive, in via degli Emiri, della Masseria Verbumcaudo, di Palazzo Alicò e della Masseria Vecchia-Salemi. La Regione ha presentato gli interventi di ristrutturazione e riqualificazione degli immobili a Napoli

L'attuale sede del Dipartimento delle attività produttive, in via degli Emiri, la Masseria Verbumcaudo, Palazzo Alicò e la Masseria Vecchia-Salemi. Sono questi i beni confiscati alla mafia per cui la Regione ha presentato dei porgetti da finanziare con il Pnrr. Ad annunciarlo, nel corso del primo “Forum espositivo dei beni confiscati. Chiavi di accesso e valorizzazione”,  organizzato dalla Regione Campania che si è tenuto a Napoli. 

"La strategia sui beni confiscati che la Regione Siciliana presenta qui a Napoli - ha detto il vicepresidente e assessore all’Economia Gaetano Armao - è tra le prime e più strutturate programmazioni di settore. Nella gestione dei beni confiscati il Governo Musumeci, come riconosciuto a livello nazionale, ha voltato pagina, a partire dal bene simbolo confiscato alla mafia e divenuto patrimonio produttivo dei siciliani: Verbumcaudo, realizzando un intervento esemplare di rilancio economico tempestivamente presentato insieme ad altri progetti per il finanziamento del Pnrr".

L'intervento di ristrutturazione e riqualificazione dell’immobile, che si trova nelle Madonie, ha lo scopo di destinare lo spazio ad attività connesse all’agricoltura e realizzare al suo interno laboratori per l’inserimento socio-lavorativo, oltre ad un'aula didattica. Costo complessivo poco meno di 8 milioni. Circa 5,8 milioni, invece, il costo del progetto che riguarda l'attuale sede del Dipartimento delle attività produttive, in via degli Emiri. Due milioni circa i fondi richiesti per ristrutturare la masseria, a Salemi. Infine ammontano a circa 2,5 milioni di euro i lavori di manutenzione straordinaria da realizzare a Palazzo Alicò, attuale sede del Dipartimento dei Beni culturali e dell’identità siciliana.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum sui beni confiscati, l'assessore Armao: "Quattro i progetti da finanziare con il Pnrr"

PalermoToday è in caricamento