Beneficiari del reddito di cittadinanza in campo per la città: via i rifiuti da piazza Ventimiglia

La spazzatura raccolta è stata differenziata e riposta in alcuni contenitori. Il vice presidente della Prima circoscrizione Nicolao: "Non vogliono il sussidio per starsene nel divano, vogliono essere utilizzati in progetti di utilità collettiva"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Un gruppo di beneficiari del reddito di cittadinanza ha pulito dai rifiuti abbandonati lo spazio verde vicino all’oratorio dei Bianchi. L’iniziativa si è svolta in piazza Carlo Ventimiglia e ha visto i partecipanti selezionare e riporre in alcuni contenitori, prontamente consegnati alla Rap nel rispetto del Pap 3 in vigore dal dicembre 2018, carta, plastica, vetro, ingombranti e rifiuti indifferenziati. Non è la prima volta che soggetti beneficiari di sussidi sentono il bisogno di restituire parte del ricevuto con iniziative di pubblica utilità.

"Anche nella scuola Rita Atria - dice il vice presidente della Prima circoscrizione Antonio Nicolao – un gruppo di beneficiari della carta Rei, per esattezza 5 mamme, si era adoperato qualche mese addietro per spostare all’esterno centinaia di pezzi di ingombranti accatastati in alcune aule della scuola. Ma tornando ai beneficiari del reddito di cittadinanza, stando alle ultime circolari diramate dovranno aspettare l’autunno per iniziare i colloqui che dovrebbero accompagnarli nel mondo del lavoro. Situazione che non gratifica i tantissimi beneficiari tanto da rendersi utili spontaneamente per il bene della collettività, sfatando qualche polemica sul fatto che, chi percepisce il reddito di cittadinanza voglia andarsene al mare o starsene comodamente nel divano".

Torna su
PalermoToday è in caricamento