menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta degli studenti al Croce

La protesta degli studenti al Croce

Il valzer delle occupazioni scolastiche inizia con il Benedetto Croce

Occupato il liceo scientifico di via Benfratelli, a Ballarò. Il motivo della protesta riguarda il plesso succursale di via Corazza, di proprietà della Curia: "Totale assenza di sicurezza"

Questa mattina si è aperta la stagione delle occupazioni nei licei e negli istituti della città. La prima di una serie di occupazioni che si diffonderanno a macchia d’olio su tutto il territorio. A lanciare l’inizio della protesta, quest’autunno, è stato il liceo scientifico Benedetto Croce, in via Benfratelli nel cuore di Ballarò. Gli studenti del liceo hanno occupato i locali della scuola in seguito ad un’assemblea studentesca durante la quale si sono svolte delle votazioni in merito alla stessa occupazione culminate con una presa di posizione degli studenti riguardo le condizioni in cui vessa l'edificio.

“La nostra protesta – spiega Salvo, studente dell'Istituto – non vuole chiudersi all’interno delle nostre mura ma vuole espandersi. Non è una protesta che riguarda solo noi, ma tutti gli studenti. Per questo è necessario che tutte le scuole di Palermo si sentano coinvolte e accolgano la nostra proposta di mobilitarsi. Riteniamo inaccettabile che ogni studente debba svolgere 200 o 400 ore di alternanza scuola-lavoro totalmente gratuite, quando dall’altro lato la disoccupazione giovanile continua a crescere esponenzialmente. Vogliamo essere pagati per il nostro lavoro, vogliamo scuole sicure, vogliamo che la nostra dignità di studenti non venga più calpestata. Per questo e per tanti altri motivi, invitiamo tutti gli studenti delle scuole che si rivedono in questo quadro generale di malfunzionamento del mondo della formazione, a ribellarsi e a mettersi in prima linea per ottenere quel diritto allo studio che da anni vogliono strapparci via".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento