Cronaca

Belmonte, ore di paura per 2 sessantenni: legati, picchiati e rapinati in casa

Intorno alle 23 il padrone di casa ha visto improvvisamente scomparire il segnale dell'antenna tv. Uscito fuori per controllare è stato aggredito da tre persone con il volto coperto da un passamontagna e di cui due armate di pistola. Sull'episodio indagano i carabinieri

Posto di blocco dei carabinieri

Tre persone, armate ed a volto coperto, hanno fatto irruzione nella loro casa di campagna e - dopo ore di minacce e percosse - hanno portato via tutti i gioielli della coppia, per un valore di circa millecinquecento euro. Ore di paura ieri sera per una coppia di sessantenni di Belmonte Mezzagno. L'incubo è iniziato intorno alle 23 quando il padrone di casa ha visto improvvisamente scomparire il segnale dell'antenna tv. Uscito fuori per controllare è stato aggredito da tre persone con il volto coperto da un passamontagna e di cui due armate di pistola. I tre hanno costretto l'uomo a rientrare in casa e dopo aver legato lui e la moglie ad una sedia hanno cominciato a chiedere dove si trovassero i soldi e la cassaforte.

L'uomo ha spiegato ai malviventi che in casa non c'era alcuna cassaforte. Ma le parole della vittima sono state inutili: i tre hanno continuato a malmenarlo e, solo dopo aver messo a soqquadro tutta la casa, sono fuggiti con tutti i gioielli lasciando la coppia legata. I due hanno impiegato circa un'ora prima di riuscire a liberarsi e chiamare i soccorsi.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della locale stazione e della Compagnia di Misilmeri: Che in queste ore stanno battendo la zona alla ricerca dei rapinatori, mentre i carabinieri della Sezione investigazioni Scientifiche del reparto Operativo del comando Provinciale hanno effettuato i rilievi presso l'abitazione. Dalle prime ricostruzioni, sembra che i ladri fossero stranieri, probabilmente provenienti dall'est europeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belmonte, ore di paura per 2 sessantenni: legati, picchiati e rapinati in casa

PalermoToday è in caricamento