menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio a Belmonte, ucciso il fratello dell'ex sindaco e cugino del pentito Bisconti

Il corpo di Antonio Di Liberto, commercialista di 49 anni, è stato trovato riverso dentro una Bmw in via Umbria, nei pressi del campo sportivo. Sul parabrezza i fori di quattro colpi di arma da fuoco

Omicidio a Belmonte Mezzagno. Antonio Di Liberto, 49 anni ed fratello dell'ex sindaco del paese, è stato ucciso stamani con diversi colpi di arma da fuoco. Il cadavere è stato trovato nei pressi del campo sportivo, in via Umbria. Il corpo riverso dentro una Bmw con il parabrezza infranto da quattro colpi di arma da fuoco. Era seduto al posto di guida. La vettura aveva ancora il motore acceso e a poca distanza sono stati ritrovati sei bossoli.

C'è l'ombra della vendetta mafiosa | i retroscena

di liberto-2Sul posto i carabinieri della compagnia di Misilmeri, gli uomini della Scientifica del comando provinciale dell'Arma, il 118, il medico legale. L'allarme è scattato intorno alle 9,20 quando è arrivata la segnalazione di un uomo privo di sensi non lontano dal campo di calcio. I sanitari hanno solo potuto constatare il decesso. 

Le immagini dal luogo del delitto | Video

Di Liberto, commercialista, non aveva precedenti penali ed è cugino del pentito Filippo Bisconti, l'uomo che ha facilitato l'arresto dei nuovi boss di Cosa nostra. Secondo una prima ricostruzione, Di Liberto era appena entrato nella sua auto quando i sicari hanno esploso frontalmente almeno quattro colpi di pistola che hanno sfondato il parabrezza uccidendolo. Al momento non si esclude alcuna pista, compresa quella della vendetta trasversale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento