Bellolampo, sì della Regione allo stoccaggio dei rifiuti in cima alla sesta vasca

Una soluzione che allunga la vita della discarica e allontana almeno per il prossimo futuro l'incubo di una nuova emergenza. Adesso il sindaco potrà autorizzare con ordinanza la Rap a trasferire provvisoriamente 25 mila tonnellate di spazzatura presenti nel piazzale antistante al Tmb

Sembra scongiurata l'emergenza rifiuti in città, almeno nell'immediato. E' arrivato il via libera dell'Arpa per lo stoccaggio temporaneo della spazzatura nella sesta vasca della discarica di Bellolampo. Questo significa che il sindaco potrà autorizzare con un'ordinanza la Rap a trasferire parte dei rifiuti presenti nel piazzale antistante al Tmb - 25 mila su 50 mila - nella sommità della sesta vasca. Una via che non cancella i problemi, ma che allunga la "vita" di Bellolampo per un paio di mesi e che eviterà i viaggi dei camion colmi di rifiuti verso i siti del Catanese. Più complesso e lungo - non meno di sei mesi - l'iter per l'autorizzazione del progetto di Rap, in via di definizione, che consentirebbe di abbancare 140 mila tonnellate di rifiuti per coprire e "risagomare" la sesta vasca. 

L'ok della Regione arriva dopo che lo stesso presidente della Rap, Giuseppe Norata, aveva lanciato l'allarme paventando una nuova emergenza rifiuti e lanciando dardi avvelenati verso Palazzo d'Orleans: "Da più di un anno - aveva detto - siamo senza discarica, chiediamo a fasi alterne alla Regione Siciliana quale deve esse il destino dei rifiuti prodotti nel capoluogo":

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento