Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Bellolampo, ancora montagne di rifiuti nei piazzali: "Puliremo tutto con l'allargamento della terza vasca"

Gli spazi aggiuntivi ricavati nella sesta vasca non sono bastati a rimuovere l'arretrato e si attende dalla Regione l'ok per i conferimenti nella terza bis. Girolamo Caruso, amministratore unico della Rap: "A breve il rilascio dell'autorizzazione, la situazione non è preoccupante. Non si tratta di immondizia tal quale ma di sopravaglio"

Una montagna di rifiuti giace ancora nei piazzali di Bellolampo e non potrà essere smaltita fino a quando la Regione non darà via libera all'allargamento della terza vasca. Nella discarica cittadina gli spazi sono sempre risicati e così, malgrado l'emergenza sia da tempo rientrata, la Rap continua a stoccare l'immondizia nei dintorni dei capannoni in cui c'è l'impianto di Trattamento meccanico biologico, come testimoniano le foto che pubblichiamo.

Di suo il Tmb non presenta problemi; tuttavia tanta è stata nel tempo la quantità di rifiuti accumulati nei piazzali che la Rap non riesce a smaltirla. Gli spazi aggiuntivi ricavati nella sesta vasca non sono bastati a rimuovere l'arretrato, che comunque già dai tempi della presidenza Norata non intralcia più i mezzi che quotidianamente movimentano la spazzatura per portarla nel Tmb.

Secondo quanto si apprende da fonti interne alla Rap, per ripulire del tutto i piazzali si dovrà aspettare l'allargamento della discarica, con la cosiddetta terza vasca bis. L'autorizzazione da parte della Regione sarebbe in dirittura d'arrivo e la Rap avrebbe già stilato un cronoprogramma per i conferimenti e il trattamento dei rifiuti anche mediante Tmb mobili. 

Ma quante tonnellate d'immondizia sono ancora stoccate nei piazzali? "Non ho dati precisi in mio possesso" risponde l'amministratore unico di Rap, Girolamo Caruso, che si tiene abbottonato sulle quantità ma tiene a precisare che "la situazione non è preoccupante". Mentre smentisce chi sostiene che l'immondizia ferma nei piazzali sia tal quale, cioè non ancora trattata. "No, si tratta di sopravaglio (frazione leggera costituita principalmente da carta, plastica e sostanza organica putrescibile, ndr)", afferma tranchant.

Nelle more che venga costruita la settima vasca - già appaltata dalla Regione (lo scorso 27 agosto sono stati consegnati i lavori all’associazione temporanea d'imprese formata dal Consorzio stabile Agorà Scarl e Cospin Srl di Tremestieri Etneo) - ulteriore "ossigeno" per la discarica di Bellolampo arriverà con l'ok alla terza vasca bis. "Questione di giorni - riferisce il numero uno della Rap -. E' stato necessario un ulteriore parere dell'assessorato regionale Territorio e Ambiente: la scorsa settimana abbiamo consegnato i documenti richiesti per la terza vasca bis, che ci aiuterà pure a ripulire i piazzali. Attendiamo a breve il completamento dell'iter che coinvolge anche il dipartimento regionale Acque e rifiuti. Abbiamo già selezionato con gara l'impresa che si occuperà dei lavori e acquistato i materiali necessari. Siamo pronti quindi per l'allargamento della vasca".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellolampo, ancora montagne di rifiuti nei piazzali: "Puliremo tutto con l'allargamento della terza vasca"

PalermoToday è in caricamento