Bellolampo, Randazzo (M5S): "Gli oneri sulle vasche esaurite non possono gravare su Rap"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Si definisca urgentemente la questione relativa alla individuazione del soggetto a cui affidare la gestione delle vecchie vasche esaurite della discarica di di Bellolampo. Tale onere non può continuare a gravare sulla Rap, così come peraltro stabilito da una sentenza del Tar Sicilia del 2018". Lo dice Antonino Randazzo, capogruppo del Movimento 5 Stelle il Consiglio comunale.

"Il contenzioso tra Regione, Comune di Palermo e Curatela Amia che si protrae ormai da troppi anni - sottolinea Randazzo - deve trovare una soluzione rapida, considerata anche l’approvazione da parte dell’Ars del contributo straordinario da 7,5 milioni di euro in favore del Comune proprio in relazione alla gestione post operativa delle vecchie vasche esaurite".

Torna su
PalermoToday è in caricamento