A Bellolampo un impianto per trasformare l'organico in gas e compost: Rap pubblica bando

Ne dà notizia Antonino Randazzo, capogruppo del Movimento 5 Stelle: "Si tratta di una tecnologia avanzata che consentirà di gestire circa 160 mila tonnellate all'anno di rifiuti e sarà a servizio non solo di Palermo ma anche di tutta la provincia"

A Bellolampo verrà realizzato un impianto di trattamento anaerobico, recupero e valorizzazione dei rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata e dalla frazione organica dell'immondizia indifferenziata. Ne dà notizia il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Antonino Randazzo, che riferisce di un apposito bando pubblicato dalla Rap.

L'obiettivo dell'ex municipalizzata è far diventare la discarica di Bellolampo, oggi chiusa perché arrivata a saturazione, un polo pubblico d'eccellenza nel campo dell'economica circolare e del recupero di materia dalla frazione organica.

Legambiente: "Bene nuovo impianto, ma pessima idea nuova vasca"

Randazzo, che oltre a fare il consigliere comunale è un tecnico del settore, spiega: "Si tratta di una tecnologia avanzata che consentirà di ottenere dalla lavorazione dell’umido la produzione di biometano e compost. Un impianto di digestione anaerobica dimensionato per gestire circa 160 mila tonnellate all'anno di organico, che sarà a servizio non soltanto della città di Palermo ma anche di tutta la provincia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento