Baucina, padre e figlio sorpresi a incendiare sterpaglie: arrestati

I due, un settantenne e un 38enne, sono stati fermati dai carabinieri durante i controlli. Le fiamme fortunatamente non ha causato danni a cose o persone. Denunciato per lo stesso reato un 44enne a Mezzojuso

Continuano i controlli dei carabinieri del comando provinciale per arginare il fenomeno degli incendi divampati sul territorio. Nella giornata di ieri, durante un servizio mirato alla prevenzione degli incendi, i militari della stazione di Baucina e Ciminna hanno arrestato in flagranza di reato M.T e A.T., padre e figlio del luogo, rispettivamente di 70 e 38 anni.

I due sono stati sorpresi, in contrada Cannizzaro di Baucina, a incendiare sterpaglie su un area di circa 2000 metri quadrati. Le fiamme fortunatamente non ha causato danni a cose o persone. Entrambi, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati accompagnati nelle corrispondenti abitazioni, in attesa della convalida dell’arresto.

In un'altra distinta operazione invece i carabinieri di Mezzojuso hanno denunciato in stato di libertà, per lo stesso reato, un 44enne del posto, intento ad appiccare diversi focolai a della sterpaglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento