Cronaca

Calci, pugni e bastonate per rubare telefonino e chiavi: arrestato palermitano a Siracusa

In manette un uomo di 51 anni, baby pensionato con precedenti di polizia. Dovrà rispondere di rapina e lesioni. La vittima ha riportato una frattura e traumi: se la caverà in 30 giorni

Ubaldo Micciulla

Rapina e lesioni: con queste accuse i carabinieri hanno arrestato un palermitano a Siracusa. Si tratta di Ubaldo Micciulla, baby pensionato di 51 anni con precedenti di polizia per lesioni. I militari dell’aliquota radiomobile del nucleo operativo della compagnia aretusea sono intervenuti dopo che il palermitano si era reso protagonista di una lite, scatenata per futili motivi. "Micciulla - dicono i carabinieri - avrebbe prima aggredito un conoscente con calci e pugni, per poi colpirlo violentemente con un bastone dalla punta acuminata. Nella stessa circostanza il palermitano è riuscito a portare via il cellulare e le chiavi dell'autovettura del 'rivale'".

L'intervento dei militari dell’Arma ha permesso di bloccare l’uomo, ritrovare le chiavi della macchina e il telefonino che erano stati lanciati oltre un muro di cinta. La vittima ha riportato una frattura ad una falange del dito, traumi cranio-facciali ed escoriazioni varie, ed è stata ricoverata all’ospedale Umberto I di Siracusa con una prognosi di 30 giorni. I carabinieri hanno poi ispezionato il luogo della lite ritrovando anche il bastone utilizzato nella lite. Micciulla è stato portato in caserma per espletare le formalità di rito. Successivamente per lui sono scattati gli arresti domiciliari, così come disposto dal giudice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, pugni e bastonate per rubare telefonino e chiavi: arrestato palermitano a Siracusa

PalermoToday è in caricamento