rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

C'è Santa Rosalia nelle barriere antiterrorismo di corso Vittorio Emanuele

Un tocco di colore nei blocchi di cemento comparsi nel centro storico palermitano dopo l'attentato terroristico di Barcellona. A disegnarli e dipingerli, in occasione della Festa dell’onestà, sono stati i bambini dei quartieri del centro storico

Le decorazioni sui blocchi di cemento comparsi a Palermo dopo l'attentato terroristico di Barcellona, non conoscono limiti di fantasia. Dopo l'appello del sindaco Orlando - che ha invitato creativi e writers a proporre idee per aggiungere un tocco di colore a queste protezioni - da qualche ora sulle barriere antisfondamento che "proteggono" corso Vittorio Emanuele e la Cattedrale, ci sono anche i disegni di Santa Rosalia e un poliziotto. A disegnarli e dipingerli, in occasione della Festa dell’onestà, sono stati i bambini dei quartieri del centro storico. Le immagini sono dedicate alla Santuzza e al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa (proprio ieri si è svolta la commemorazione della sua uccisione).

"Vogliamo che le barriere non siano una nota stonata nel clima di relax, vivacità e allegria che contraddistingue le nostre aree pedonali - è il messaggio che ha lanciato da Orlando -. Tante aree della città sono tornate in questi anni ad essere simbolo di rinascita, arte di strada, socialità ed economia positiva. Tali rimarranno anche nei prossimi mesi". Il Comune in questi giorni ha provveduto alla collocazione dei "New Jersey" - così come vengono chiamati - anche all'altezza di via Maqueda ed è stata assicurata la collocazione di barriere in via Libertà all'altezza di piazza Croci, piazza Castelnuovo e dell'incrocio con via Mariano Stabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è Santa Rosalia nelle barriere antiterrorismo di corso Vittorio Emanuele

PalermoToday è in caricamento