Le imbarcazioni al porto di Terrasini
Cronaca

Quindici barche a vela ormeggiate a Terrasini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Per un pomeriggio e per una notte il porto di Terrasini-Cinisi, passato alla cronaca per le enormi carenze strutturali, ha vissuto l’esperienza di ospitare, per la prima volta in transito, ben 15 barche a vela di misure variabili tra i 12 e i 16 metri di lunghezza.
Le barche noleggiate da una associazione studentesca no profit francese la Club Voile Em Lyon, erano partite da Palermo per effettuare un tour tra alcuni porti della Sicilia Occidentale, toccando Mondello, Castellamare del Golfo, San Vito lo Capo e terminando la propria navigazione con un rapido ma significativo passaggio presso il porto di Terrasini-Cinisi.

Tale evento, fortemente voluto anche dal comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Terrasini, TV (CP)Stefano Lamanna, per un rilancio delle attività diportisti che nel sorgitore, è stato tra l’altro una conseguenza dell’attività di soccorso a cui il corpo delle capitanerie di Porto - guardia costiera è da sempre votato, infatti nel mese di febbraio 2015, gli organizzatori francesi, in Italia per verificare il percorso nautico da eseguire, a causa di una avaria erano stati soccorsi e assistiti dall’ufficio circondariale Marittimo di Terrasini e in tale occasione avevano apprezzato la bellezza del territorio, chiedendo appunto la possibilità di inserire tra le tappe anche Terrasini-Cinisi.
Per l’occasione, le amministrazioni Comunali di Terrasini e Cinisi in completa sinergia, hanno dato vita ad un’accoglienza fortemente apprezzata, con musiche e uno spettacolo di “contradanza” che ha coinvolto anche i giovani velisti, assolutamente sorpresi da cosi tanta attenzione e con la consegna di una targa commemorativa dell’evento. L’unione delle forze in campo ha consentito al Porto di Terrasini-Cinisi, almeno per una notte, di sentirsi adeguato e pronto ad una nuova futura impostazione del sorgitore quale ulteriore  punto di riferimento per la nautica da diporto nel Golfo di Castellamare.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quindici barche a vela ormeggiate a Terrasini

PalermoToday è in caricamento