Affonda nave ormeggiata al porto, scattano le indagini della Capitaneria

Si tratta di una Graziella e appartiene ad una società privata. La guardia costiera ha avvisato tutti gli operatori che lavorano all'interno del porto e ha intimato alla proprietà di provvedere al recupero

Una nave è affondata al porto. E' successo otto giorni fa ma l'imbarcazione si trova ancora lì. Si tratta di una Graziella di proprietà di un privato e si trova vicino al bacino in pietra della Fincantieri. "E' affondata lunedì 16 dicembre - fanno sapere dalla Capitaneria di porto - e sono in corso accertamenti per capire perchè si trovasse all'interno del cantiere navale e cosa abbia provocato l'incidente. Tra le ipotesi al vaglio le forti piogge di quei giorni".

La guardia costiera ha avvisato tutti gli operatori che lavorano all'interno del porto e ha intimato alla proprietà di provvedere al recupero. Ancora da definire le tempistica della rimozione. Intanto emessa un'ordinanza di interdizione per garantire la sicurezza della navigazione, la pubblica incolumità e la tutela ambientale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I vigili del fuoco - spiegano ancora dalla Capitaneria di porto - hanno effettuato una prima ricognizione subacquea ma a causa della scarsa visibilità le operazioni sono state rimandate. Il legale rappresentante della società proprietaria della nave ha dato incarico alla ditta Alpe sub per mettere le panne galleggianti e scongiurare così il rischio inquinamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sanità palermitana in lutto, è morto il cardiologo Giuseppe Andolina

  • Bertolaso in Sicilia in barca, Fava: "Per lui la quarantena non vale?"

Torna su
PalermoToday è in caricamento