Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Giallo sulla morte di una donna: bara sparita e poi trovata in un vialetto dei Rotoli

La polizia sta indagando sul caso di una nonna svizzera che amava Palermo, Wyss Adhelaide Hilda, morta il 20 marzo di quest'anno nella sua casa a Mondello. La sua salma è "ricomparsa" misteriosamente dopo cinque mesi e mezzo

E' il mistero di fine estate, quello della nonna svizzera che amava Palermo. La polizia sta indagando sul caso di una donna, Wyss Adhelaide Hilda, morta il 20 marzo di quest'anno nella sua casa a Mondello, in via Mercurio. Alcuni familiari lunedì scorso si erano presentati al cimitero chiedendo dove si trovasse la salma, che misteriosamente è apparsa ieri mattina in un vialetto dei Rotoli.

Una morte che però non è mai stata registrata. Funzionari del Comune e familiari hanno quindi avvertito la polizia che sta indagando, anche per capire dove sia stata tenuta la salma in questi cinque mesi e mezzo.

I parenti - subito dopo la morte - avrebbero raccontato di aver affidato funerali e tumulazioni a una ditta di pompe funebri. Il punto è che la donna al Comune non risulterebbe come deceduta. Gli investigatori stanno cercando elementi per ricostruire la vicenda. La donna è stata riconosciuta ieri dai nipoti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo sulla morte di una donna: bara sparita e poi trovata in un vialetto dei Rotoli

PalermoToday è in caricamento