Cronaca

Attentato in Congo, anche Palermo a lutto: bandiere a mezz'asta a Comune e a Palazzo Comitini

Lo ha deciso il sindaco Leoluca Orlando in segno di vicinanza ai familiari delle tre vittime, l'ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l'autista Mustapha Milambo

Bandiere a mezz'asta oggi nelle sedi istituzionali del Comune e a Palazzo Comitini, sede della Città metropolitana di Palermo. Lo ha deciso il sindaco Leoluca Orlando in segno di lutto per le vittime dell'attentato avvenuto ieri in Congo, l'ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l'autista Mustapha Milambo, e di vicinanza ai loro familiari.

Il primo cittadino ha espresso netta condanna per il vile atto terroristico. Di intesa con Anci nazionale e regionale, tutti i sindaci siciliani sono invitati a disporre bandiere a mezz'asta.  Nel palermitano ha aderito il Comune di Isola delle Femmine: "I nostri connazionali - dichiara il primo cittadino Orazio Nevoloso - sono stati barbaramente assassinati nell’adempimento del proprio dovere. Non possiamo esimerci dall’esprimere la nostra condanna per il vile atto terroristico compiuto verso chi si prodigava per gli altri". 

Attanasio, 43 anni, originario di Limbiate (Monza e Brianza), era uno dei diplomatici italiani più giovani nel mondo. Nell'ottobre 2020 aveva ricevuto il Premio internazionale Nassiriya per la Pace. E' stato colpito da alcuni spari durante l'attacco al convoglio Onu con il quale viaggiava ed è morto "in seguito alle ferite riportate” in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato in Congo, anche Palermo a lutto: bandiere a mezz'asta a Comune e a Palazzo Comitini

PalermoToday è in caricamento