Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Resuttana

Banda del buco era pronta a colpire di nuovo, banca Credem ancora una volta nel mirino

Il personale ha scoperto un foro in un locale sotterraneo che si trova accanto all'istituto di credito in via Resuttana. Il direttore ha quindi allertato la polizia. Episodio simile venti giorni fa nella filiale di via Leonardo da Vinci

La filiale Credem di via Resuttana

Ad appena venti giorni dall’ultimo piano sventato da un imprevisto, la "banda del buco" era già pronta pronta a colpire di nuovo. Ad accorgersene questa volta è stato il personale della Credem di via Resuttana che, messo in allerta da una strana polvere trovata in alcune stanze, ha avvisato il direttore facendo intervenire la polizia. 

L’episodio risale al tardo pomeriggio di ieri. Gli investigatori hanno raggiunto la banca - ormai chiusa dato l’orario - prendendo contatti con il direttore. Il sopralluogo eseguito poco dopo ha permesso di accertare che la banda aveva già realizzato un buco nella parete di un locale sotterraneo adiacente alla filiale.

Anche questa volta il piano è sfumato per un dettaglio al quale i ladri non avrebbero pensato mentre realizzavano il foro: la polvere di gesso sollevata è stata messa in circolazione all’interno della banca tramite l’impianto di areazione facendo così insospettire i presenti. La Scientifica ha eseguito i rilievi alla ricerca di impronte digitali.

Alla banda del buco (che si ipotizza sia la stessa) non era andata bene neanche agli inizi di aprile. La polizia era intervenuta in via Leonardo da Vinci dopo la telefonata ricevuta dai proprietari di un magazzino che si trova accanto a un’altra filiale, sempre della Credem. Stavano mostrando l’immobile a un potenziale affittuario quando hanno notato dei fori sospetti e alcuni attrezzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda del buco era pronta a colpire di nuovo, banca Credem ancora una volta nel mirino

PalermoToday è in caricamento