Cronaca Politeama / Piazza Verdi Giuseppe

LETTORI. Il Teatro Massimo e quella passeggiata vietata

"Sabato sera avrei voluto fare una camminata di fronte al teatro, ma ho dovuto rinunciare a causa delle innumerevoli bancarelle che extracomunitari avevano 'edificato' in entrambi i lati dell'unico marciapiede"

Il teatro Massimo

LETTERA INVIATA DA GIOVANNI GIALLOMBARDO

"Sabato sera, invogliato dalla bella serata ancora abbastanza estiva, ho deciso di fare una passeggiata in zona Teatro Massimo. Ma con mio grande rammarico e di quanti con me cercavano di "passeggiare" ho dovuto rinunciare a causa delle innumerevoli bancarelle che extracomunitari, anche abbastanza arroganti, avevano "edificato" in entrambi i lati dell'unico marciapiede, proprio di fronte al magnifico teatro in piazza Verdi.

Le bancarelle erano così vicine tra loro che con grande fatica riusciva a passare una persona alla volta. Ho cercato di capire se nelle vicinanze c'era una pattuglia della polizia municipale o dei carabinieri ma nulla. Siamo nelle mani di posteggiatori violenti e "commercianti" improvvisati che piantano le loro baracche dove meglio gli pare, incuranti delle leggi e del rispetto della cosa pubblica. Spero che poniate anche questa questione all'attenzione di chi dovrebbe vigilare sulle nostre strade".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI. Il Teatro Massimo e quella passeggiata vietata

PalermoToday è in caricamento