menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo della tragedia - Foto Mauro Paloschi, BergamoNews

Il luogo della tragedia - Foto Mauro Paloschi, BergamoNews

Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

E' successo a Boltiere, nella Bassa bergamasca. La vittima si chiamava Karim. La donna, 37 anni, è stata portata in una struttura protetta dove sarà aiutata a superare lo shock

Le sue condizioni sono apparse subito disperate ai soccorritori, non c'è stato purtroppo nulla da fare. Tragedia per una mamma palermitana: il figlio di 10 anni è morto in provincia di Bergamo dopo essere rimasto schiacciato nell'ingranaggio di chiusura di un cassonetto per la raccolta di vestiti usati. L'allarme è stato lanciato da una donna di passaggio. I soccorsi sono stati immediati. E' successo a Boltiere, nella Bassa bergamasca. 

Il bimbo si era arrampicato sul cassonetto di abiti usati probabilmente per cercare di prendere qualcosa all’interno ed è rimasto schiacciato nell’ingranaggio di chiusura. I vigili del fuoco sono riusciti ad estrarlo dal cassonetto dopo aver smontato il contenitore. Inutile la corsa in ospedale con l'ambulanza, il bambino è deceduto al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Troppo gravi le ferite riportate. I carabinieri di Treviglio hanno aperto un'inchiesta per fare piena luce sulla dinamica dell'accaduto. Il bambino avrebbe invano tentato invano di chiedere aiuto. Nel cortile dove si è consumata la tregia c’è però solo una scuola di musica, che al momento dei fatti era chiusa.

Il bimbo era il secondo di cinque figli di una famiglia residente a Boltiere. La madre di Karim, Anna Maria Gambino, palermitana di 37 anni, è stata portata in una struttura protetta per aiutarla a superare lo shock - come si legge su Bergamonews.it - mentre il padre si trova all'estero.

Il pubblico ministero Emanuele Marchisio ha disposto l’autopsia sul cadavere del piccolo per chiarire i contorni della vicenda. Esclusa comunque la presenza di altre persone al momento della tragedia. Il cassonetto è stato portato via e posto sotto sequestro per verificare il meccanismo che regola l’apertura. Non sarebbe il primo episodio di questo tipo in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento