menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'equipe medica, da sinistra: Lukasz Matuszewski, Marek Okonski, Piotr Gawlas, Giuseppe Moscadini, Calogero La Gattuta, Vincenzo Amoroso

L'equipe medica, da sinistra: Lukasz Matuszewski, Marek Okonski, Piotr Gawlas, Giuseppe Moscadini, Calogero La Gattuta, Vincenzo Amoroso

Bambini col piede piatto, medici polacchi a Palermo: adottata nuova tecnica di correzione

Ospedale Cervello: sperimentata con successo la nuova metodica chirurgica di “calcaneo-stop” che prevede la correzione del piattismo con l’applicazione di una vite

Una vite che “scompare” per risolvere una volta per tutte il problema del piede piatto in età evolutiva. E’ la tecnica adottata con successo all’Azienda Villa Sofia-Cervello, dall’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica, diretta da Calogero La Gattuta. Una nuova metodica chirurgica di “calcaneo-stop” che prevede la correzione del piattismo con l’applicazione di una vite calcaneare in materiale riassorbibile biocompatibile, radio trasparente, che evita un secondo intervento di rimozione della vite, necessariamente previsto in caso di applicazione di vite metallica in acciaio. La vite in pratica serve per ripristinare il corretto posizionamento fra astragalo e calcagno, risolvendo appunto il problema e nell’arco di cinque/sei anni viene totalmente riassorbita. 

Il tutto con grande soddisfazione del minore e dei genitori, che vedono limitato il fastidio per una patologia molto comune in età infantile, e del sistema sanitario per la riduzione dei costi.   

Per apprendere dal vivo questa nuova tecnica sono arrivati ieri all’Ospedale Cervello due medici polacchi, Marek Okonski e Lukasz Matuszewski del Dipartimento di Ortopedia Pediatrica del Children’s Hospital dell’Università di Lublino.  Nel corso di un meeting scientifico insieme a Calogero La Gattuta e a Giuseppe Moscadini dell’Unità operativa di Ortopedia Pediatrica di Villa Sofia-Cervello, padroni di casa e responsabili scientifici dell’evento, i due medici polacchi hanno potuto acquisire questa nuova metodica, prima affrontando l’aspetto teorico della correzione del piede piatto nel bambino, e poi oggi assistendo  all’intervento di applicazione della vite in quattro bambini siciliani affetti da piattismo, eseguito da La Gattuta e Moscadini . 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento