rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca

Il caso della bimba in ipotermia, Tamajo: "Alla scuola Loi riscaldamenti sono tornati in funzione"

L'assessore all’Edilizia scolastica fa sapere che i tecnici di Amg Energia e gli operai della ditta privata affidataria hanno terminato i lavori rimettendo in funzione l'impianto. Ma il problema delle aule al freddo riguarda tanti istituti: "Stiamo lavorando senza sosta per affrontare le problematiche di ciascun plesso"

"Nella scuola primaria Emanuela Loi la situazione è stata riportata alla normalità. I tecnici dell’Amg Energia e gli operai della ditta privata affidataria hanno terminato i lavori, risolvendo il problema riguardante le fognature e mettendo in funzione l’impianto di riscaldamento. Lunedì mattina torneranno in via Dogali per verificare che tutto funzioni regolarmente". Lo dichiara Aristide Tamajo, assessore all’Istruzione e all’Edilizia scolastica dopo il caso della bambina di 10 anni che martedì scorso si è sentita male in classe per un principio di ipotermia.

Il racconto dei genitori: "Era paralizzata e tremava"

Ma la scuola di Passo di Rigano non è l'unica dove i bambini sono costretti a fare lezione al freddo. "Stiamo lavorando senza sosta - assicura l'assessore - per affrontare le problematiche di ciascun istituto. Nei plessi Alcide De Gasperi, Don Milani-Sferracavallo e Nuovo Pagliarelli abbiamo già risolto e gli impianti sono in funzione da diversi giorni. Martedì 31 gennaio al plesso Collodi verrà consegnato un bruciatore necessario per rimettere in funzione il riscaldamento. Nel plesso Alongi della Dda Salgari verrà sostituita in tempi brevi la caldaia, ma nel frattempo abbiamo portato dei condizionatori per riscaldare in modo provvisorio gli ambienti; stessa cosa all’istituto comprensivo Scinà Costa dove stiamo tamponando la situazione con condizionatori portatili in attesa che l’AMG verifichi la tenuta dell’impianto elettrico".

Emergenza freddo nelle scuole: dall'Uditore allo Zen in classe si gela

L’Amministrazione, inoltre, ha già autorizzato alcuni interventi su un collettore al plesso Baviera (istituto comprensivo Principessa Elena di Napoli) e ha installato un serbatoio di cortesia nel plesso Ilaria Alpi (istituto comprensivo Padre Pino Puglisi) in attesa che la scuola acquisti il gasolio con i fondi messi a disposizione. "Per quanto riguarda la Direzione didattica De Amicis - fa sapere ancora Tamajo - l'Amg si sta occupando della riparazione della pompa di calore elettrica del plesso Nazario Sauro. Nel plesso principale di via Rosso di San Secondo, invece, l’emergenza sarà risolta con la sostituzione di una nuova caldaia: i nostri tecnici stanno già lavorando. Ricordo che l’Amministrazione comunale, su impulso del sindaco Roberto Lagalla, ha appena messo a disposizione delle scuole della città 3 milioni e 900 mila euro che le dirigenti e i dirigenti scolastici possono già utilizzare per interventi di manutenzione, inclusi quelli relativi agli impianti di riscaldamento".

Sono già disponibili inoltre altri 4 milioni di euro a beneficio dei due accordi quadro relativi alla manutenzione straordinaria delle scuole di Palermo Nord e di Palermo Sud. "Fino a qualche settimana fa - conclude l'assessore Tamajo - il Comune di Palermo non aveva un Bilancio e, nonostante ciò, abbiamo fatto l’impossibile e lo continueremo a fare nei prossimi giorni per rispondere alle richieste di tutti gli istituti di nostra competenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso della bimba in ipotermia, Tamajo: "Alla scuola Loi riscaldamenti sono tornati in funzione"

PalermoToday è in caricamento