Ballarò, sorpreso mentre vede cappellini e tute dell'Amia: denunciato

Gli agenti della municipale hanno sequestrato 34 camicie, 17 pantaloni, una tuta, quattro cappellini, otto giubbotti. Tutti i capi d'abbigliamento avevano il logo dell'azienda

Stende un telo per terra -  tra i vicoli di Ballarò - ed "espone" tute, giubbotti e cappellini dell'Amia (l’azienda che si occupava dei rifiuti in città e ormai fallita). La polizia municipale nota la singolare, quanto illecita, vendita e lo denuncia per ricettazione. Il provvedimento è scattato nei confronti di S.B., 26 anni.

In totale gli agenti hanno sequestrato 34 camicie, 17 pantaloni, 1 tuta, 4 cappellini, 8 giubbotti, tutti con impresso con il logo dell'Amia. Sono state avviate le indagini per ricostruire attraverso quali canali gli indumenti di lavoro siano finiti nelle mani del venditore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

Torna su
PalermoToday è in caricamento