menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cantiere sequestrato

Il cantiere sequestrato

Cantiere sequestrato a Ballarò, la replica della proprietà: "Lavori autorizzati"

La società Irido S.r.l risponde alle accuse che sono alla base del provvedimento eseguito dalla polizia municipale: "Il sindaco prenda gli opportuni provvedimenti nei confronti degli uffici periferici che lo hanno indotto in errore"

"L’opera è regolarmente assentita dal Comune di Palermo con permesso a edificare numero 5 del 10 gennaio 2020 con atto in protocollo 18104. Peraltro la società è in possesso di un documento di destinazione rilasciato appena pochi giorni or sono ovvero il 19 gennaio 2021”. La società Irido S.r.l, attraverso l'avvocato Salvatore Matta, "risponde" al sequestro operato dalla polizia municipale del cantiere allestito a Ballarò nell'area (di proprietà della società) che si trova tra le vie Madonna della Volta, vicolo Madonna della Volta, piazzetta Brunaccini e via Casa Professa. 

Lavori abusivi nel cuore di Ballarò, sequestrato cantiere: scattano due denunce

"Dispiace – aggiunge l’avvocato Matta – per la dichiarazione del sindaco Orlando. Mi auguro che alla luce della sua competenza, presa visione degli incartamenti riguardanti queste opere, prenda gli opportuni provvedimenti nei confronti degli uffici periferici che lo hanno indotto in errore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento