Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Piazza Colajanni Napoleone

Mercato del rubato a Ballarò, il Comune ci riprova: isola pedonale e stalli per i venditori

I tentativi di portare la legalità sono iniziati nel 2012, ma non hanno mai sortito effetti. Adesso l'Amministrazione ha stilato un piano di risanamento della zona, anche con l'aiuto del comitato Sos Ballarò. Il passo più importante la nascita di un'associazione di rigattieri

La polizia al mercato di Ballarò

Finora è stato il mercatino dell'illegalità, con merce rubata accanto a quella recuperata e messa in vendita dai rigattieri. Una "zona franca" del quartiere Albergheria, in cui caos e rifiuti hanno sempre avuto il sopravvento, malgrado i tentativi di regolamentazione promossi dal Comune. Tentativi iniziati nel 2012 e mai andati a buon fine. La rotazione degli stalli non è mai stata rispettata né i venditori hanno mai dichiarato la provenienza degli oggetti venduti. Di pulizia neanche a parlarne.

Adesso l'amministrazione comunale ci riprova. L'obiettivo è mettere ordine e formalizzare, una volta per tutte, le attività di questo bazar a cielo aperto, diventato di fatto un "prolungamento" del mercato storico di Ballarò. Un processo avviato con una delibera di Giunta dello scorso aprile, che adesso l'amministrazione Orlando conta di portare a compimento con una proposta di regolamentazione da sottoporre all’approvazione del Consiglio comunale.

Il progetto di risanamento (se non proprio di ripristino della legalità) è stato tracciato dal Comune assieme alla prima circoscrizione, alla polizia municipale, alla Rap e al comitato di quartiere "Sos Ballarò". Al termine dell'ultimo tavolo tecnico-politico è stato deciso che il prossimo 28 febbraio la prima circoscrizione convocherà un incontro pubblico a piazza Colajanni per presentare alla cittadinanza lo stato di avanzamento del progetto.

L'intenzione è di delimitare l'area del mercato - facendola diventare isola pedonale nelle ore mattutine - e ridare decoro ad un intero isolato che ogni giorno si trasforma in un immondezzaio. Prevista l'individuazione degli stalli per i venditori, l'installazione di bagni chimici e il controllo quotidiano dei vigili urbani. A breve il sindaco Leoluca Orlando firmerà un'ordinanza per attivare in via Verga un punto di raccolta di rifiuti ingombranti gestito dalla Rap. L'ex municipalizzata, a chiusura del mercato, provvederà anche alla raccolta dei rifiuti ordinari e allo spazzamento; mentre verrà bandita una gara per il servizio di ritiro degli indumenti usati.

Il passo più importante sarà però la nascita di un'associazione di venditori che, spiega il Comune in una nota, "avrà il compito di assegnare gli stalli agli iscritti, stabilire i criteri di turnazione e raccogliere le quote giornaliere per l'uso degli stalli". La costituenda associazione avrà sede in un immobile di via Mongitore, assegnato dal Comune, che diventerà un centro polifunzionale condiviso a servizio del quartiere.

Il Comune si occuperà anche del risanamento delle piazze presenti nell'area del mercato: "In particolare - prosegue la nota - a piazza Colajanni è prevista la potatura degli alberi, la piantumazione di piante e fiori, la realizzazione di una recinzione e la creazione di un’area gioco per i bambini. La cura della piazza verrà affidata ai residenti tramite i nuovi patti sul bene Comune. Inoltre verrà realizzata la segnaletica per le zone di parcheggio per i residenti, già individuate".

"Il percorso svolto fin qui - afferma il sindaco Leoluca Orlando - mostra la necessità e la qualità della collaborazione fra l’amministrazione in tutte le sue articolazioni, la Circoscrizione, gli abitanti del quartiere e i venditori. In questa ottica, la nascita dell’associazione dei venditori assume un significato particolarmente rilevante perché permetterà una più corretta gestione ed organizzazione dell’area. Grazie a questo lavoro costante e dettagliato, si delinea finalmente una sistemazione per una delle aree più significative del centro storico e di tutta la città, in un percorso condiviso e collaborativo che vede tutti partecipi di questo processo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato del rubato a Ballarò, il Comune ci riprova: isola pedonale e stalli per i venditori

PalermoToday è in caricamento