Cronaca Via Ballaro

Ballarò, sangue nella notte: giovane massacrato davanti a centinaia di persone

Spedizione punitiva nei confronti di un nigeriano, preso a colpi di machete sulle gambe. La testimonianza di una ragazza: "C'era sangue ovunque e gente che per la paura scappava da ogni parte". Il pestaggio è avvenuto davanti ai locali affollati

Sangue e paura a Ballarò. Un giovane è stato massacrato nella notte davanti a centinaia di presenti nel cuore del quartiere popolare. Una vera e propria spedizione punitiva nei confronti di un nigeriano di 30 anni. Intorno a mezzanotte alcuni connazionali si sarebbero accaniti, per motivi imprecisati, contro il giovane, anche a colpi di machete sulle gambe. La vittima sarebbe uno spacciatore: addosso gli sono stati ritrovati degli ovuli di marijuana, nascosti nelle calze. Il pestaggio è avvenuto davanti alle due taverne di piazza Ballarò, un immenso salotto a cielo aperto. “C’era sangue ovunque, c’era gente che per la paura scappava da ogni parte”, racconta una ragazza che ha assistito alla scena. Gli aggressori hanno usato anche bastoni e coltelli.

Ne è seguito un parapiglia che ha coinvolto altri ragazzi. In pochi minuti la strada si è svuotata. Un fuggi fuggi generale verso i vicoli di Ballarò. Alla base del gesto ci sarebbe un regolamento di conti. Le condizioni del giovane sarebbero gravi. E' stato portato all'ospedale Civico: ha le gambe fratturate. Alla fine sono intervenute anche le forze dell’ordine ma tutte le persone coinvolte si erano già dileguate. La vittima si trova tutt'ora ricoverata in ospedale sotto osservazione, ma non è in pericolo di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballarò, sangue nella notte: giovane massacrato davanti a centinaia di persone

PalermoToday è in caricamento