menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La pistola sequestrata a Ballarò dalla polizia

La pistola sequestrata a Ballarò dalla polizia

Armi modificate e stalle clandestine nel cuore di Ballarò, un arresto

Gli agenti della Digos e del reparto prevenzione crimine hanno perquisito un immobile fatiscente. Le manette sono scattate ai polsi di uomo di 54 anni, con precedenti di polizia. Sequestrati anche coltelli e un passamontagna

Una pistola semiautomatica, coltelli, passamontagna, stalle clandestine per cavalli. E' quanto hanno trovato gli agenti della polizia all'interno di un immobile in piazza del Carmine, a Ballarò. Un uomo di 54 anni, Maurizio Sutera, è finito in manette.

Gli agenti della Digos e del reparto prevenzione crimine la notte scorsa hanno passato al setaccio la zona e hanno perquisito l'immobile ritenendo che al suo interno vi fossero occultate armi. I sospetti si sono rivelati fondati. Oltre a un allaccio abusivo alla rete elettrica, nel corso dell’operazione è stata rinvenuta e sequestrata una pistola semi automatica marca “Bruni” modello 85 calibro 8 a salve, palesemente modificata per essere resa offensiva. In particolare, la canna era stata modificata per consentire il rilascio dell’ogiva e, nella sua estremità, era stata effettuata una filettatura per consentire l’applicazione di un silenziatore. Sotto sequestro anche sei cartucce calibro 7.65; 5 coltelli di grosse dimensioni; un passamontagna verde militare; un casco da moto nero opaco. (IL VIDEO CON LE IMMAGINI DELLA PERQUISIZIONE)

Gli agenti hanno sequestrato anche materiale di vario genere, "verosimilmente provento di attività illecita, tra cui 16 attrezzi da lavoro nuovi e due biciclette". Trovati anche due cavalli, tenuti in stalle di fortuna. Sutera era già stato denunciato dalla polizia per maltrattamento di animali. I cavalli sono stati sequestrati e affidati in custodia giudiziale. Il 54enne adesso deve rispondere di "possesso di arma clandestina e di furto di energia elettrica". E' stato anche segnalato per violazione delle norme che disciplinano l’immigrazione clandestina, perchè aveva affittato un immobile a un cittadino extracomunitario non in regola con le norme sul soggiorno degli stranieri in Italia. Nei confronti di quest'ultimo è scattata l'espulsione. 



La Digos sta eseguendo degli accertamenti sull’arma e sul materiale sequestrato, al fine di ricostruirne la provenienza e l’eventuale utilizzo in azioni criminali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento