Cronaca

Baida, cerimonia in memoria di tutti i caduti per la giustizia

Il commento di Orlando: "Memoria impegno attivo per mantenere alta l'attenzione nella lotta alle mafie"

foto di Stefano Patania

Il sindaco Leoluca Orlando, alla presenza della massime istituzioni civili  e militari della Città, ha partecipato questa mattina, nella piazza di Baida, alla cerimonia “Non omnis moriar”, in memoria di tutti i caduti per la giustizia.

L'evento è stato patrocinato dal Comune e organizzato dall'Associazione Per Onorare La Memoria Dei Caduti Nella Lotta Contro La Mafia, presieduta da Carmine Mancuso, Andrea Piazza e dal referente culturale Giovanni Taormina. Davanti all'entrata del Monastero sono state piantumate quattro piante di arance amare, intitolate al maresciallo ordinario di Polizia Penitenziaria “Medaglia d’Oro alla Memoria”, Calogero Di Bona, al maresciallo maggiore dei Carabinieri “Medaglia d’Oro alla Memoria”, Vito Ievolella, al maresciallo di Polizia e consulente della Commissione Antimafia Parlamentare Nazionale “Medaglia d’Oro alla Memoria”, Lenin Mancuso, e al finanziere scelto e “Medaglia d’Oro alla Memoria”, Vincenzo Mazzarella.

"La memoria consente di mantenere in vita chi se ne è andato - ha dichiarato il sindaco Orlando - ma soprattutto di ricordare coloro che sono stati vittime della criminalità e della mafia. L'associazione presieduta da Carmine Mancuso, figlio di Lenin, ricorda quattro di queste vittime innocenti con quattro alberi. È l'inizio di un percorso che l'associazione intende promuovere nella Città di Palermo. Tutti, nessuno escluso, devono essere ricordati. E la memoria, inoltre, è impegno attivo per mantenere alta l'attenzione nella lotta alle mafie". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baida, cerimonia in memoria di tutti i caduti per la giustizia

PalermoToday è in caricamento