Orrore a Bagheria, donna trovata morta in campagna: si indaga per omicidio

Si tratta della 47enne Angela Maria Corona. Il compagno ne aveva denunciato la scomparsa due giorni fa. I carabinieri hanno rinvenuto il cadavere in un terreno scosceso. Sul posto il medico legale, il corpo martoriato dai cinghiali

Carabinieri sul luogo del ritrovamento del cadavere

Orrore tra le campagne di Bagheria e Casteldaccia. I carabinieri hanno rinvenuto questa mattina il cadavere di una donna, identificato dopo qualche ora dal ritrovamento: si tratta della 47enne Angela Maria Corona, della quale da due giorni non si avevano più notizie. A presentare ieri pomeriggio la denuncia di scomparsa è stato il suo compagno, più grande di una ventina di anni.

Il corpo trovato sotto un ponte: le immagini | Video

Il corpo della donna si trovava in un terreno sconnesso sotto un vecchio ponte lungo la provinciale 16, una strada poco frequentata dove in qualche ora - questa mattina - sono passati al massimo 10-15 tra auto o furgoni di residenti e lavoratori. Sul posto sono arrivati il sostituto procuratore di Termini, Daniele Di Maggio, e il medico legale per effettuare i primi accertamenti e scoprire come sia morta la 47enne.

Ad un primo esame sul cadavere non sarebbero stati individuati segni che lascerebbebero pensare a una morte violenta, ma pare che il corpo sia stato martoriato dai cinghiali presenti nella zona. Le indagini sono ancora lunghe e per il recupero del corpo è stato richiesto l'intervento dei vigili del fuoco arrivati nella campagna bagherese anche con i droni.

Il compagno e alcuni familiari sono stati ascoltati dai carabinieri per acquisire le prime informazioni. Al momento l'ipotesi più accreditata è quella dell'omicidio ma restano da accertare molti aspetti. Un vero rompicapo per gli investigatori che fino ad ora hanno tenuto le bocche cucite. Uno dei contesti sui quali gli investigatori avrebbero focalizzato l'attenzione è quello familiare.

Pare che la donna, che faceva dei lavori saltuari come addetta alle pulizie in uno studio professionale, non vivesse con il compagno bensì con il resto della propria famiglia. Proprio fra le mura di casa, a inizio di questa settimana, sarebbe maturata una lite dai contorni ancora poco chiari con una giovane donna dello stesso nucleo familiare. Una lite che sarebbe degenerata e sulla quale ora potrebbero concentrarsi le attenzioni degli investigatori.

Articolo modificato alle 20.00 del 16 aprile 2020 // Aggiunti ulteriori dettagli sul ritrovamento e le indagini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • "Cocktail in mano e mascherine al gomito": due pub chiusi per violazione norme anti Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento