Cronaca

Bagheria, il Tar: "Legittimo l'aumento dell'addizionale Irpef"

I giudici hanno respinto la richiesta di sospensiva, proposta dal ministero dell'Economia e delle Finanze, della delibera con la quale la Giunta aveva aumentato, per l'anno d'imposta 2013, l'aliquota per l'addizionale comunale Irpef dallo 0,30 allo 0,80

I giudici del Tar di Palermo hanno respinto la richiesta di sospensiva, proposta dal ministero dell'Economia e delle Finanze, della delibera con la quale la giunta comunale di Bagheria aveva aumentato, per l'anno d'imposta 2013, l'aliquota per l'addizionale comunale Irpef dallo 0,30 allo 0,80.

L’amministrazione comunale, dopo l’approvazione della delibera nel mese di novembre, nonostante avesse aveva già ricevuto da parte del Ministero una nota perché si procedesse alla revoca, e nonostante il parere dei Collegio dei Revisori dei Conti che asseriva l’illegittimità dell’atto, aveva mantenuta ferma la propria posizione convinta dell’assoluta conformità. In ultimo il ricorso al Tar predisposto dal Ministero e l’esito definitivo dell’ordinanza.

Soddisfatti sindaco e assessori. A proposito l’assessore al Bilancio e alle Finanze Antonino Sciacchitano dichiara: “Dopo quattro mesi di attacchi ricevuti dalle forze politiche, dai consiglieri comunali e da autocostituiti comitati professionali e nonostante la diffida del Ministero, giunge la decisione del Tribunale Amministrativo Regionale che si è pronunciato sulla legittimità della delibera di Giunta Municipale n. 182 che ha aumentato l’addizionale comunale Irpef. Come ormai abitudine del governo di questa città si preferisce aspettare l’esito dei fatti, piuttosto che chiacchierare invano. Eravamo sicuri che l’atto in questione fosse legittimo e contribuisse al miglioramento delle risorse finanziarie dell’Ente. L’assunzione della delibera, pur sapendo della sua impopolarità, mira a raggiungere l’obiettivo del risanamento dell’Ente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, il Tar: "Legittimo l'aumento dell'addizionale Irpef"

PalermoToday è in caricamento