Cronaca

Bagheria, strada dissestata in via Vistola

La segnalazione di una residente a Sel Bagheria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Via Vistola 1-2Qualche giorno fa controllando i post lasciati da amici e non sul nostro account facebook, tra le solite accuse di estremismo politico, di vendolianesimo (…o vendolismo?) e battaglie da combattere, ci incuriosisce una foto e la sua descrizione. Una residente di Via Vistola, a monte dell’autostrada vicino l’azienda di prefabbricati “La Villetta”, ci ha postato le foto della sua via, una strada che presenta così tanti problemi e dissestata al punto che definirla “strada” è forse usare un’iperbole.

La strada in questione non è “solo” dissestata al punto che la persona che ci ha postato le foto ha rischiato di slogarsi una caviglia, ma presenta anche dei problemi a livello di tombini e rete fognaria che, usando le parole della nostra concittadina, è stata costruita in partenza “difettata”. Il tombino che vedete nelle foto infatti è probabilmente intasato e troppo piccolo per ricevere tutta l’acqua che viene a fluire quando piove e dunque chi abita a piano terra si ritrova a dover raccogliere l’acqua che esce dagli scarichi del lavello, della doccia, della lavatrice.

Abbiamo cercato, a partire da giovedì 29 novembre, di contattare il comune di Bagheria per segnalare il problema ma pur provando per diversi giorni e diverse volte al giorno non ci ha risposto nessuno. Solamente lunedì 3 dicembre finalmente dal centralino del Comune ci hanno risposto, ma nonostante il tentativo di passarci l’assessorato ai lavoratori pubblici e nonostante un’attesa lunghissima, nessuno risponde (telefoni tra le altre cose costati ai bagheresi 39mila euro, ma questa è un’altra storia).

Al di là del fatto che riteniamo vergognoso che un cittadino non riesca a parlare con gli uffici comunali, quello che infastidisce è la non curanza di questa e delle amministrazioni passate: non si può pensare ai cittadini come “vacche da mungere”, buoni e utili solo quando si tratta di pagare le tasse e, abbiate pazienza, non è normale che dopo due anni di segnalazioni fatte dai residenti non si riesca a porre rimedio a questa situazione. Eppure non si sta parlando di un livello avanzato di cura, ma di un livello base: stiamo chiedendo che dei cittadini non si ritrovino la casa allagata ogni volta che piove. Dal canto nostro continueremo a insistere perché ci si occupi dei cittadini. Di tutti i cittadini.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, strada dissestata in via Vistola

PalermoToday è in caricamento