Cronaca

Bagheria, alunni senza mensa: la ditta ha sospeso il contratto

Protestano i genitori della scuola materna Castronovo, che dall'inizio dell'anno è senza il servizio di refezione. L'assessore alla Pubblica istruzione: "Stiamo cercando delle soluzioni"

Alunni a mensa - foto archivio

Scuola materna senza refezione. Accade a Bagheria, al plesso scolastico Castronovo, dove da mesi i genitori dei piccoli alunni attendono che i figli possano usufruire del tempo prolungato fino alle 16 mai varato quest’anno. “Scrivo a nome di circa 50 famiglie che dal mese di ottobre del 2012 si vedono prese in giro dall'amministrazione comunale – si legge in una lettera Gioacchino Cipollina alla redazione di PalermoToday - e che ancora oggi attendono invano di poter ottenere un pasto caldo al posto di un freddo panino per i propri figli”.

Secondo quanto riportato dal signor Cipollina il 16 gennaio scorso il comune di Bagheria ha comunicato che entro fine mese sarebbe ripreso il servizio di refezione per le scuole a tempo pieno. “Dopo vari giorni di inspiegabile ritardo – aggiunge Cipollina - ci viene detto che probabilmente il servizio sarebbe partito il 4 febbraio. Poi la nuova comunicazione dalla direzione del plesso che ha fatto sapere che il servizio di refezione non partirà come previsto e forse non partirà mai, in quanto la ditta che dovrebbe fornire il servizio vanta dei crediti da parte del comune".

Purtroppo non arrivano buone nuove dal comune di Bagheria che conferma la notizia con una nota: “In merito alla mancata erogazione del servizio mensa per la scuola I circolo didattico “Bagnera” plesso Castronovo, l’assessore alla Pubblica istruzione Dora Favatella Lo Cascio precisa che ieri è pervenuta la notizia di una risoluzione del contratto da parte della ditta “Nuova Cucina Siciliana” che non provvederà così a fornire il servizio mensa così come era stato preannunciato.

Già in data 30 gennaio 2013 la direzione didattica I circolo “G. Bagnera” aveva trasmesso 40 adesioni di alunni della scuola dell’infanzia che volevano usufruire del servizio. Il Comune aveva così già provveduto a comunicare alla ditta “Nuova Cucina Siciliana” di voler attivare il servizio già a partire da lunedì 4 febbraio. Ieri la notizia della risoluzione del contratto con sospensione immediata del servizio”. “Stiamo cercando delle soluzioni per far partire un servizio essenziale per i bimbi della scuola materna – ha dichiarato l’assessore -. Auspico un rimedio immediato per evitare ancora spiacevoli inconvenienti che penalizzano i piccoli della scuola”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, alunni senza mensa: la ditta ha sospeso il contratto

PalermoToday è in caricamento