menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce la figura dell'ispettore ambientale a Bagheria: vigilerà sugli illeciti

Composto da 16 articoli, il regolamento prevede che il Comune istituisca la figura che sarà addetta alla prevenzione, la vigilanza e il controllo del corretto conferimento, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti

E' stato approvato con la deliberazione del  Consiglio comunale numero 25 del 12 maggio 2020 il regolamento per l'istituzione della figura dell'ispettore ambientale a Bagheria. Sono 15 i voti favorevoli dei consiglieri presenti alla seduta, nessuno contrario o astenuto. Approvati anche 3 emendamenti. 

Composto da 16 articoli, il regolamento, prevede che il Comune di Bagheria istituisca la figura di ispettore comunale ambientale per la
prevenzione, la vigilanza e il controllo del corretto conferimento, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti. Nel regolamento vengono indicate le finalità della figura dell'ispettore ed i compiti, i requisiti per la nomina, la condotta. 

"L'attività mira a concorrere, in diretta collaborazione con l'amministrazione - dicono dal Comune - alla difesa del suolo, alla tutela dell'ambiente ed al decoro del territorio comunale. Gli ispettori ambientali, affiancheranno gli agenti di polizia. Sarà compito degli ispettori segnalare agli agenti di polizia municipale eventuali trasgressioni e situazioni di abbandono.  Sarà poi la polizia municipale, a stilare i verbali e le sanzioni verso coloro che si renderanno colpevoli di illeciti".

L'ispettore ambientale, sarà equiparato ad un pubblico ufficiale e si occuperà delle seguenti attività: informazione ed educazione ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento e smaltimento dei rifiuti differenziati; prevenzione nei confronti di quegli utenti che, con comportamenti irrispettosi del vivere civile, arrecano danno all'ambiente, all'immagine e al decoro del territorio comunale; vigilanza, controllo e accertamento con dovere di segnalazione al comando di polizia municipale, per violazioni di norme nazionali in materia ambientale, dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali relative, in via prioritaria, al deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti al fine di concorrere alla difesa del suolo, del paesaggio ed alla tutela dell'ambiente, intendendosi in tale definizione anche il rispetto di ogni altra legge e regolamento che contengano disposizioni a tutela dell'ambiente e del decoro del territorio; attività di controllo del compostaggio domestico, attività di vigilanza, controllo ed accertamento dell'Ispettore Ambientale Comunale dovrà essere limitata alla verifica delle violazioni previste dalle norme nazionali e dai regolamenti comunali per la gestione dei rifiuti urbani e per l'igiene del suolo, con particolare attenzione alle seguenti violazioni:  abbandono incontrollato sul suolo di rifiuti non ingombranti ed ingombranti; conferimento dei rifiuti domestici ingombranti nel circuito di raccolta dei rifiuti urbani; deposito incontrollato sul suolo di rifiuti (es. lasciare il sacco dell'immondizia dove sono già presenti altri sacchi abbandonati); miscelazione dei rifiuti e delle relative frazioni merceologiche, ovvero conferendo negli specifici contenitori rifiuti diversi da quelli previsti (es. buttare la carta nel contenitore adibito alla raccolta della plastica); mancata rimozione delle deiezioni animali (es. non raccogliere bisogni del proprio cane) o mancata dotazione dell'attrezzatura idonea alla rimozione ed asportazione delle deiezioni dei cani (es. non avere con sé un sacchetto); abbandono e deposito di piccoli rifiuti (es. mozziconi di sigarette); abbandono sul suolo di rifiuti e sostanze pericolose (es. abbandonare per strada le batterie dell'auto).

A nominare gli ispettori è il sindaco, con proprio decreto motivato tra i candidati reputati idonei, per l'accertamento delle violazioni di norme nazionali, dei regolamenti ed ordinanze comunali, in materia ambientale. Il regolamento è pubblicato all'albo pretorio on line, ed è consultabile nella sezione "regolamenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento