Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Bagheria

Da oggi a Bagheria c'è piazza Filippo Salvi, il maresciallo morto mentre cercava Messina Denaro

Alla cerimonia, avvenuta proprio nel giorno del 16° anniversario della morte, erano presenti le più alte cariche dell'Arma dei carabinieri

Da oggi a Bagheria c'è piazza Filippo Salvi, la strada intitolata al maresciallo capo dei carabinieri morto 16 anni fa in servizio a Monte Catalfano mentre era intento a montare delle telecamere per la ricerca del noto latitante Matteo Messina Denaro. Oggi si è svolta stamani la cerimonia di intitolazione della piazzetta con fontana nei pressi di via Mattarella (è compresa tra gli edifici ai numeri civici 95 e 121).

All'emozionante cerimonia, avvenuta proprio nel giorno del 16° anniversario della morte, erano presenti le più alte cariche dell'arma dei carabinieri. Tra gli altri c'erano il generale divisione Pasquale Angelosanto, comandante del Raggruppamento operativo speciale carabinieri, il sindaco di Bagheria Filippo Maria Tripoli, il vicesindaco di Palermo Carolina Varchi, il prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta e il presidente della commissione regionale antimafia Antonello Cracolici.

L'iniziativa promossa dal sindaco Tripoli, è stata fin da subito accolta dal capitano della compagnia carabinieri di Bagheria, Francesco Battaglia, che ha organizzato la cerimonia esterna. Presenti anche i sindaci dei comuni limitrofi oltre che il sindaco del comune di Sedrina (Bergamo) Stefano Micheli, comune del quale il giovane maresciallo era originario. Presenti anche i familiari di Salvi, il papà , la mamma e le sorelle insieme al nipotino che porta il nome dello zio Filippo. Il picchetto d'onore ha accompagnato la scoperta della targa cui il sindaco Tripoli, alla presenza dei familiari, ha deposto una corona d'alloro. A fine cerimonia la fanfara dei carabinieri ha eseguito l'inno nazionale italiano.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da oggi a Bagheria c'è piazza Filippo Salvi, il maresciallo morto mentre cercava Messina Denaro
PalermoToday è in caricamento