Bagheria "capitale" del progetto Erasmus: docenti europei visitano Villa Butera

Docenti a confronto su "L’efficacia dell’apprendimento attraverso lo sport e le attività all’aperto". All'iniziativa partecipano Italia, Islanda, Turchia, Italia, Portogallo, Malta e Slovacchia

Alcuni docenti stranieri del progetto Erasmus "The effectiveness of learning trough sport and outdoor activities for sen students project KA" hanno fatto tappa a Bagheria. Sono stati ricevuti a Villa Butera dall'assessore ai Servizi a rete, Angelo Barone.

Il progetto "L’efficacia dell’apprendimento attraverso lo sport e le attività all’aperto" unisce sei scuole europee provenienti da Islanda, Turchia, Italia, Portogallo, Malta e Slovacchia, è rivolto soprattutto agli studenti disabili. A partecipare, per Bagheria, l’istituto Ignazio Buttitta rappresentato dal suo nuovo dirigente scolastico Giuseppe Carlino.

Attraverso questa partnership, scambiando le migliori pratiche, le scuole partner mirano ad aumentare e diversificare il numero di attività all'aperto nelle loro scuole. Il target del progetto sono gli insegnanti delle scuole partner e gli studenti dei paesi ospitanti.

"Siamo felici di accogliere nella nostra sede istituzionale i rappresentanti scolastici di 5 nazioni che stanno portando avanti un progetto di scambio che sarà di aiuto alla comunità scolastica – ha detto Barone – è un piacere ospitarli e attraverso queste visite poter promuovere anche la nostra città":

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento