menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Più di cento clienti ammassati e alcolici a minorenni", a Bagheria bar chiuso e denuncia

La polizia ha accertato un vero e proprio assembramento davanti all'esercizio commerciale, senza alcun rispetto delle norme anti Covid. Nei guai anche un ristoratore, per mancanza di etilometro e occupazione di suolo pubblico

Cento clienti ammassati senza alcun rispetto delle norme anti Covid e bevande alcoliche servite anche a minorenni, uno di neppure 16 anni. Sono le violazioni che la polizia ha contestato al gestore di un bar a Bagheria. Il locale è stato chiuso per 5 giorni ed è scattata anche una denuncia.

I controlli sono stati effettuati dal personale del commissariato locale, con agenti della divisione di polizia amministrativa e sociale
della Questura e del reparto prevenzione crimine Sicilia occidentale. Due sono stati gli esercizi commerciali sanzionati (non sono stati resi noti i nomi ndr).

"In un bar - spiegano dalla Questura - si è verificata la presenza di oltre 100 giovani sorpresi a sostare in uno slargo attiguo all’esercizio, in spregio alle disposizione che vietano gli assembramenti per la prevenzione del Covid 19. Infine, è stato accertato come siano stati serviti alcolici a due minori, uno dei 18 e l’altro dei 16 anni". L’assembramento ha comportato la chiusura amministrativa dell’esercizio per 5 giorni, mentre l’assenza della tabella una contestazione di natura penale; l’aver servito alcolici ai minori, una sanzione amministrativa e una denuncia penale.

In un secondo bar-ristorante "è stato accertato lo svolgimento di un evento di intrattenimento musicale dal vivo senza la prescritta  autorizzazione, motivo per cui sarà elevata una contestazione di 5-000 euro. E’ stata acclarata l’assenza di etilometro e di tabella alcolemica, violazione che comporterà l’irrogazione di una sanzione amministrativa; infine, è stata contestata l’occupazione di suolo pubblico con conseguente violazione del codice della strada e del codice penale". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento