menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, a Bagheria vigili in borghese per multare i trasgressori

Negli ultimi giorni sono stati elevati 30 verbali per un importo di 300 euro ciascuno. Altre 18 sanzioni sono scattate per chi non ha rispettato gli orari di conferimento

Pugno di ferro dell'amministrazione comunale di Bagheria contro l'abbandono selvaggio dei rifiuti. Il comando di polizia municipale istituirà un servizio ad hoc: gli agenti in borghese pattuglieranno le strade con auto civetta.  Due le fasce orarie: alle 8 alle 14 e dalle 14 alle 20,  anche nei festivi.
La pattuglia in borghese a fine turno dovrà redigere un apposito report che riepilogano le sanzioni elevate.

Negli ultimi giorni sono stati elevati 30 verbali per un importo di 300 euro ciascuno e altri 18 relativi al deposito di rifiuti oltre gli orari consentiti secondo quanto previsto dal regolamento di polizia urbana per importi pari a 51 euro ciascuno. 

"Solo nei primi giorni di ottobre - spiegano dal Comune - sono stati elevati 19  verbali, tra queste verifiche anche quelle relative al controllo della spazzatura abbandonata mediante apertura dei sacchetti ed analisi di elementi che facessero risalire ai trasgressori. Tra le zone dove sono presenti le maggiori criticità vi sono via Andronico, via e piazza Stazione, via Parisi, Via Incorvino Amalfitano, via Campanella, piazza Indipendenza, corso Italia. Nel frattempo si intensificherà anche il già attivo servizio di videosorveglianza nelle zone più a rischio della città.  Via Campanella, per esempio, zona che era stata già ripulita e poi presa nuovamente di mira è sotto stretta osservazione. Non è escluso che altre auto-civetta entrino in azione nei prossimi giorni".

“Un aspetto inaccettabile - spiega il sindaco Patrizio Cinque - per una comunità che vuole crescere i propri figli in un ambiente sano e fondato sul rispetto e l’educazione. Non possiamo ripulire zone e dopo poche ore ritrovarle in condizioni  peggiori.  Per questo non perdoneremo niente a nessuno: avremo il pugno di ferro nei confronti di chiunque verrà pizzicato in flagrante ad abbandonare rifiuti come pure nei confronti di chi verrà individuato da successivi accertamenti. Di contro stiamo cercando di porre rimedio ad un servizio di raccolta porta a porta che, e ne siamo coscienti, ancora ha delle forti criticità, ma siamo fiduciosi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento